Forlì, è Alessandro Rondoni il candidato sindaco del Pdl


in collaborazione con Teleromagna2 FEB. 2009 – Alessandro Rondoni, 49 anni, giornalista, direttore del settimanale diocesano “Il Momento”, è il candidato sindaco di FI-AN/PDL e di UDC per le prossime lezioni amministrative a Forlì. E’ stato lo stesso Rondoni, con a fianco il coordinatore provinciale di FI, Antonio Nervegna, e il presidente provinciale di AN, Luca Bartolini, ad annunciare durante una conferenza stampa, di avere accettato di correre per la poltrona di primo cittadino. “Ho deciso di accettare l’invito, in certi casi pressante e quasi accorato, che mi è giunto da più parti. Lo faccio con spirito di servizio e in umiltà, per rappresentare quella parte della società civile che sino ad ora è stata in difficoltà. Intendo farlo mantenendo inalterato lo spirito e lo stile che ha sin qui contraddistinto il mio servizio: ascolto, dialogo e impegno. Il tutto sempre all’insegna della costruttività. Mi rendo conto che è un impegno non facile, ma che ne vale la pena. Sino ad ora la città di Forlì ha marciato su di una gamba sola. Massimo rispetto per chi continua a potenziare questa gamba, ma occorre realizzarne un’altra, per dare più equilibrio e per procedere più spediti”. Sulla possibilità che le altre forze di centro destra, segnatamente la Lega, presentino un altro candidato Rondoni rimane del tutto neutrale. “Non sono addentro, da indipendente, al dialogo, peraltro doveroso, fra le varie forze politiche e alle inevitabili schermaglie elettoralistiche. Da parte mia posso solo dire di essere disponibile a lavorare con chiunque, sempre nello spirito, per sintetizzare, dei due slogan accostati alle mie iniziali: A R, come accoglienza e rispetto, oppure apertura e rinnovamento”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet