Forlì-Cesena: un patto sociale per far crescere la Provincia


FORLI’, 5 AGO. 2011 – Tutto il mondo associativo e sindacale di Forlì e Cesena è invitato il prossimo 29 agosto a un vertice in Provincia. La convocazione arriva direttamente dal presidente Massimo Bulbi, per discutere di un nuovo patto sociale "che definisca idee e soluzioni in grado di migliorare la capacità competitiva del territorio e la qualità della vita dei suoi abitanti". "Le associazioni imprenditoriali – scrive Bulbi nella lettera inviata alle associazioni – attraverso ‘Una sola voce per l’economia’ e le organizzazioni sindacali hanno richiesto alla politica locale un cambio di passo per affrontare nodi presenti da tempo e che necessitano di essere sciolti per liberare le imprese, garantire l’occupazione e creare sviluppo. Sono state presentate ipotesi di lavoro e richieste che debbono essere valutate per verificarne la fattibilità e la capacità d’incidere sulle cause che bloccano la crescita del nostro territorio". "Ho sempre ritenuto che – precisa Bulbi – soltanto attraverso un percorso comune di riflessione, condivisione di analisi ed individuazione di soluzioni concrete e tempestive, sia possibile affrontare le difficoltà che cittadini, lavoratori, imprese ed enti locali incontrano e mantenere quella coesione sociale che rappresenta una condizione di civiltà e di sviluppo". "Nello stesso tempo – conclude il presidente provinciale – ritengo che lo stesso spirito che ci portò, agli inizi della crisi, a costituire un ‘patto sociale’ per definire strumenti a supporto delle imprese e dei lavoratori sia presente anche oggi e che sia necessario ricreare e sviluppare quell’esperienza per il bene della nostra comunità".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet