Forlì-Cesena: la raccolta differenziata è al 42,8%


in collaborazione con Teleromagna23 FEB. 2009 – Nel 2008 è stato raggiunto il 42,8% di raccolta differenziata a livello provinciale di Forlì-Cesena, con un aumento di 5,3 punti percentuali rispetto al dato provinciale del 2007 (37,5%). L’incremento, in termini quantitativi, è stato pari a circa 21.546 tonnellate in più di rifiuti raccolti in forma differenziata ed avviati a recupero. Mediamente sono stati raccolti in forma differenziata 339 kg per ogni abitante della provincia, contro i 287 kg del 2007. “Questo dato – si legge in un comunicato di Hera Forlì-Cesena – rappresenta un motivo di soddisfazione per Hera ed il territorio in cui opera, in quanto conferma la validità delle azioni messe in atto per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’Agenzia di Ambito (ATO 8) ed assegnati al Gestore (per il 2008 era previsto il 42%): nel 2008 la quantità di rifiuto raccolto in forma differenziata è, infatti, incrementata del 20% rispetto al 2007, raggiungendo circa 130.000 tonnellate”.Entrando nel dettaglio delle principali frazioni di rifiuti raccolte in forma differenziata, organico e verde, carta, vetro, legno e plastica sono le principali tipologie merceologiche di rifiuti che hanno permesso tale miglioramento. Rispetto al 2007, spicca su tutti l’incremento del 32,5% di organico e verde con 32.512 tonnellate complessive raccolte contro le 22.248 tonnellate del 2007 (+ 46%). “Ha contribuito a questo risultato – viene precisato – la messa a regime dei servizi, previsti da Ato nel Piano d’Ambito ed attivati da Hera in qualità di gestore, ad esempio: i servizi di raccolta a domicilio di ingombranti e verde, il potenziamento della raccolta differenziata stradale di carta, vetro e organico, l’attivazione di nuove stazioni ecologiche attrezzate fisse e mobili e l’apertura delle stazioni ecologiche alle ditte, ma soprattutto la motivazione del senso civico dei cittadini. Vanno ricordati a questo proposito i dati dei quartieri Ca’Ossi di Forlì ed il Cesuola di Cesena che, grazie al progetto pilota di diffusione della ‘cultura sulla differenziata’ attivato nel secondo semestre 2008, hanno raggiunto rispettivamente il 58% e il 53% di raccolta differenziata”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet