Fondazione del Monte: “Stop a partecipazioni istituzionali”


BOLOGNA, 22 GIU. 2011 – La Fondazione del Monte chiuderà tutte le partecipazioni istituzionali. L’ha confermato, presentando il bilancio 2010, il presidente Marco Cammelli. "Usciamo da tutti gli enti – ha detto il presidente – sosterremo i progetti senza essere dentro. Non ci interessano le decisioni: se non ci sono decisioni da prendere, che ci stiamo a fare? E se invece ci sono da prendere decisioni è meglio che le prendano le persone che si occupano di quelle cose". La Fondazione è socia dell’associazione Italia-Cina, del Ravenna Festival e della fondazione Ravenna Artistica e della fondazione Casa di Oriani e, soprattutto, della Fondazione teatro comunale a Bologna. Proprio le vicende legate alla scelta del nuovo sovrintendente del teatro, ha spiegato Cammelli al margine della presentazione, sono state alla base ("non la causa, l’idea di lasciare c’era già" ha precisato) della decisione: "All’interno della Fondazione, c’erano due linee: chi sosteneva che era opportuno aspettare il nuovo sindaco e chi pensava che era un provvedimento da prendere subito. Io avrei ritenuto più opportuno aspettare, ma fu presa una decisione diversa". Cammelli ha spiegato che tutti gli enti sono già stati avvertiti: "Un po’ di preoccupazione da parte loro c’é stata. Ma il rapporto di terzietà è più semplice. Nelle cose o ci sei come attore o non ha senso. Se si è dentro, il sostegno viene dato per scontato e veniamo coinvolti in dinamiche che non ci appartengono. Bisogna capire che si può essere amici anche da fuori. Come si può essere nemici da dentro".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet