Fondazione CrM, stanziati 23 milioni


328 progetti che spaziano dal sociale, alla cultura all’ambito scientifico. Ammontano a quasi 23 milioni di euro gli stanziamenti della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena che proprio per le erogazioni è prima in Regione e tra le prime dieci in Italia. Il bilancio 2013 è stato presentato al Museo Casa Natale Enzo Ferrari. Con un attivo che, ai valori di mercato, sfiora il miliardo e 200 milioni di euro, la Fondazione vede poi un patrimonio netto contabile in crescita costante di 835 milioni. I ricavi ammontano ad oltre 52 milioni di euro, con un avanzo d’esercizio prossimo ai 37 milioni. Tra i progetti rilevanti spiccano poi i 6 milioni stanziati attraverso l’Acri, associazione che riunisce le fondazioni bancarie, per le calamità che hanno investito il territorio modenese. Anche il 2014, nonostante la crisi, si è aperto sotto i migliori auspici e la Fondazione, hanno annunciato i vertici, cercherà di mantenere invariate le erogazioni. Sono già oltre 60 i milioni di euro che la Fondazione investirà per il recupero dell’ex Ospedale Sant’Agostino, per il quale è quasi ultimata la procedura di selezione del raggruppamento d’imprese che dovrà eseguire i lavori. Entro l’anno termineranno i lavori del complesso San Paolo, dove troveranno spazio la biblioteca di Giurisprudenza, un asilo nido ed una scuola materna. Un investimento da oltre 17 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet