Fondazione, sostegno ai comuni


La Fondazione Cassa di Risparmio di Modena mette a disposizione contributi per 3 milioni e mezzo di euro a favore del welfare. La somma finanzierà i progetti in 17 Comuni modenesi presentati col bando sulla vulnerabilità sociale. Due milioni andranno a Modena per tre progetti, rispettivamente di contrasto dell’esclusione sociale, di sostegno agli anziani non autosufficienti, di inclusione degli alunni disabili. I destinatari sono oltre 1.500; 660 mila euro andranno a Sassuolo per misure straordinarie di contrasto della vulnerabilità sociale (circa 2500 i destinatari); 600 mila euro andranno a Castelfranco per due progetti, di inclusione scolastica (oltre 150 destinatari) e sostegno alle famiglie colpite dalla crisi (circa 2.000 destinatari); 150 mila euro andranno all’Unione dei Comuni del Frignano per il contrasto della vulnerabilità sociale (circa 600 destinatari); 35mila euro a Campogalliano per il sostegno alle famiglie (240destinatari); infine 5mila 500 euro all’Unione dei comuni delle Valli Dolo, Dragone e Secchia per realizzare uno spazio riservato ai ragazzi disabili (20 destinatari). “Il contrasto alla vulnerabilità delle persone e allesituazioni di non autosufficienza – spiega il presidente della Fondazione Andrea Landi – è il principale obiettivo indicato dal piano triennale della Fondazione che in questi anni ha destinato agli interventi di rilevanza sociale oltre il 50% delle proprie risorse. Con questo bando così rilevante – aggiunge Landi – la Fondazione si conferma un ente no-profit particolarmente attento a difendere e consolidare il sistema di welfare locale in stretto collegamento con i soggetti pubblici e con il mondo del terzo settore”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet