Fondazione Cassa di Risparmio di Modena: un milione contro la crisi


MODENA, 28 MAG. 2009 – Un milione di euro per aiutare i modenesi colpiti dalla crisi economica: è questo lo scopo del fondo speciale stanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Ad usufruire dei contributi saranno le persone e le famiglie dei quattro distretti del territorio in cui opera la Fondazione, attraverso la mediazione dei Comuni di Modena, Sassuolo, Pavullo e Castelfranco Emilia. I quattro Comuni capi distretto, infatti, sono istituzionalmente preposti all’analisi dei bisogni e dei problemi della popolazione: elaborano i Piani di Zona, veri e propri "piani regolatori" delle politiche sociali, e sono in grado di farsi interpreti delle necessità dei rispettivi territori.Per poter accedere ai finanziamenti, dovranno presentare progetti specifici, tesi a contrastare la povertà e a sostenere i redditi più bassi. I progetti da finanziare attraverso il fondo speciale messo a disposizione dalla Fondazione sono di due tipi: le azioni a contrasto della povertà estrema, che richiedono un intervento immediato (raccolta e distribuzione di generi di prima necessità, progetti di accoglienza temporanea) e quelle, più a lungo termine, a sostegno del reddito delle famiglie. Queste ultime prevedono agevolazioni provvisorie, come i sussidi di disoccupazione, la riduzione delle tariffe per servizi sociali (asili, mense scolastiche, case protette e centri diurni), l’abbattimento delle bollette per luce, acqua, gas e igiene ambientale, oltre al supporto nel pagamento di canoni di affitto o rate di mutuo. Particolare attenzione sarà rivolta a potenziali beneficiari che non usufruiscano di altri ammortizzatori sociali, ai nuclei familiari e alle persone anziane.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet