FO 14/12/2010


FORLì 14 DICEMBRE Stefano Capacci sarà dal 1° gennaio il nuovo Direttore Generale di Cariromagna, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo che opera con 117 sportelli nel territorio delle tre province romagnole.La decisione è stata presa oggi dal Consiglio di Amministrazione di Cariromagna presieduto da Sergio Mazzi. Il nuovo direttore sostituirà nell’incarico Franco Dall’Armellina che passerà alla Direzione Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo.Stefano Capacci, 47 anni sposato con due figli, ha sviluppato la sua esperienza professionale nel settore creditizio con diversi incarichi di responsabilità in ambito commerciale e nella gestione dei crediti, ed è entrato nel Gruppo Intesa Sanpaolo nel 1996, dove ha ricoperto ruoli direttivi via via sempre più rilevanti, fino ad assumere l’incarico di responsabile Crediti della Direzione Regionale di Intesa Sanpaolo per Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise. Capacci conosce bene la realtà economica romagnola, anche grazie all’esperienza maturata alla fine degli anni novanta come responsabile dell’area commerciale Romagna di una banca del Gruppo.“Il nuovo direttore – ha dichiarato Sergio Mazzi, presidente di Cariromagna – punterà a rafforzare ancor più il ruolo che Cariromagna già oggi svolge come banca del territorio romagnolo, consolidando il radicamento nelle tre province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna e mantenendo la stretta vicinanza alle famiglie, al mondo delle piccole e medie imprese, agli Enti locali ed alle associazioni, forte anche degli strumenti operativi e finanziari di un grande gruppo bancario internazionale come Intesa Sanpaolo. A Stefano Capacci il nostro augurio e il pieno sostegno per l’importante impegno che l’attende.”“Ringrazio Franco Dall’Armellina – ha aggiunto Mazzi – per l’intenso lavoro svolto in questi due anni alla guida della banca che ha consentito a Cariromagna di affermarsi come protagonista nel mercato del credito in Romagna.”Cariromagna gestisce attività finanziarie della clientela per 5,3 miliardi ed ha in corso finanziamenti ad imprese e famiglie per 4,3 miliardi (dati al 30/9/10). Con circa 900 dipendenti la banca ha una presenza capillare nelle province di Forlì-Cesena (59 sportelli), Ravenna (28) e Rimini (30). Tra gli sportelli sono attive anche quattro filiali Imprese che hanno un’operatività specialistica mirata alle realtà imprenditoriali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet