YOOX USA L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER DISEGNARE LA SUA PRIMA COLLEZIONE A MARCHIO


bologna 11 ott 2018 Federico Marchetti lancia la bolognese Yoox nel mondo delle private label e per farlo userà i sistemi derivati dall’uso dell’intelligenza artificiale.
Ci sarà un team creativo ma a “disegnare” sarà l’intelligenza artificiale che elabora i dati dei consumatori del portale di e-commerce on line.
“Usando i dati, pensiamo che il team creativo possa interpretare meglio i bisogni dei nostri consumatori”, ha spiegato il CEO.
Il lancio del nuovo marchio di casa Yooox sarebbe previsto tra due settimane.Nei giorni scorsi si era già vociferato dell’imminente lancio della private label di Yoox in quanto la sezione “carriere” del gruppo Yoox Net-a-Porter si era costellata di annunci di lavoro (uno su tutti: Ladieswear RTW Designer Own Label), in cerca di stilisti per abbigliamento uomo e donna, scarpe e borse che sapessero disegnare articoli “appropriati per il cliente Yoox”.
Yoox Net-a-porter, il cui 94,99% appartiene dallo scorso maggio aRichemont, ha chiuso il primo trimestre 2018 registrando ricavi consolidati (al netto dei resi e degli sconti concessi ai clienti) pari a 517,5 milioni di euro, in crescita del 7,9% a tassi di cambio costanti (+0,5% reported).

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet