YNAP: MARCHETTI, SPERO SUCCESSO OPA RICHEMONT, MIO IMPEGNO RESTA


BOLOGNA 23 APRILE 2018 Dall’inizio dell’OPA su Yoox Nap che termina tra pochi giorni sono state presentate complessivamente 8.243.378 adesioni, pari all’11,645% delle eventuali massime n. 70.791.574 azioni oggetto dell’offerta.
“Sono molto favorevole e auspico che l’operazione sia di successo, nell’interesse della societa’, del suo sviluppo e della sua competitivita’”. Cosi’ l’a.d. di Yoox Net-A-Porter, Federico Marchetti, al termine dell’assemblea della societa’ ha espresso il suo sostegno all’opa lanciata dal primo azionista Richemont, che si concludera’ il 9 maggio. Marchetti ha gia’ annunciato che consegnera’ all’offerta la sua intera quota del capitale, pari al 3,8%. “Questa operazione e’ molto importante per la societa’ e per il suo sviluppo futuro”, ha aggiunto. “L’Italia – ha proseguito Marchetti, citando anche quanto gia’ dichiarato dal colosso svizzero del lusso in occasione dell’avvio dell’opa – rimane uno dei nostri centri. La sede rimane in Italia, la societa’ resta autonoma, gli investimenti addizionali che deriveranno dall’opa saranno fatti anche in Italia, in logistica, tecnologia e persone”. “Post opa avremo piani ancora piu’ ambiziosi” con anche il possibile rafforzamento della “struttura di management”, ha detto ancora Marchetti, ribadendo che il successo dell’operazione, anche con il previsto delisting da Piazza Affari, consentira’ alla societa’ “di concentrarsi sempre piu’ sul lungo termine”. Marchetti, infine, ha confermato il suo impegno in Ynap: “Il mio senso di responsabilita’ rimane lo stesso, la mia responsabilita’ rimane la stessa”, ha concluso.
L’assemblea degli azionisti di Yoox Net-A-Porter ha approvato a larghissima maggioranza il bilancio 2017, chiuso con un utile netto consolidato di 17,3 milioni. Presenti 270 azionisti in proprio o per delega, in rappresentanza del 59,81% del capitale. Nessuna variazione tra gli azionisti con quote rilevanti elencati dal presidente Raffaello Napoleone: l’a.d. Federico Marchetti ha il 3,8%, cosi’ come Renzo Rosso, Richemont il 48,5%, Mohamed Ali Rashed Alabbar il 2,6%, cosi’ come Schroeders e T.Rowe Price. Capital Research, infine, ha il 2,1%. Nessuno dei principali azionisti ha quindi gia’ consegnato le proprie azioni all’opa Richemont, che si concludera’ il 9 maggio. L’assemblea esaminera’ ora gli altri punti all’ordine del giorno, a partire dall’elezione del cda.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet