VSCO DAY A MODENA- I NUMERI DEL BUSINESS (anche nei cinema)


MODENA 3 LUGLIO 2017 «Modena… Modena Park», lo show che sabato sera nel parco «Enzo Ferrari» ha celebrato i 40 anni di carriera di Vasco Rossi vale 220mila spettatori, record storico per data singola a pagamento ma c’è da calcolare anche il numero enorme di spettatori attirati da Modena in quanto “luogo dell’evento” anche solo per partecipare nei grandi spazi allestiti con schermi giganti in città e non solo in città. E non bisogna dimenticare che oltre 100mila biglietti sono stati venduti nei cinema dove il concerto è arrivato in diretta. Immagini che nemmeno quelli del “Modena Park) hanno visto.
Il concerto è stato interamente proiettato in diretta in oltre 150 sale cinematografiche in tutta Italia.
In Emilia Romagna i locali della catena Cinecity che hanno attirato migliaia di spettatori “paganti” erano a Bologna , Ferrara , Cesena , Rimini (dove il concerto era anche “in the beach”), Savignano sul Rubicone , Parma , Piacenza e Reggio Emilia .
Solo per il ticketing gestito dalla bolognese Best Union di Luca Montebugnoli, attraverso le controllate Vivaticket e Big Bang il concertone si traduce in un incasso da oltre 12 milioni.La prima ha gestito la vendita fisica e online dei biglietti, la seconda ha curato il promoting, raccogliendo l’eredità del gruppo Live Nation che fino all’anno scorso, prima dei tormentati giorni del caso secondary ticketing, aveva direttamente organizzato i concerti del Blasco nazionale. L’ufficio studi di Cna ha incrociato i dati delle spese indirette degli spettatori per turismo, mobilità, servizi vari e beni di prima necessità. Ne è uscito fuori che il 40ennale live di Vasco vale almeno 6 milioni di ricadute economiche sul territorio di Modena.
L’investimento per l’evento ammonta a 10 milioni di euro.
Finito il concerto ora c’è da smontare il mega palco e tutte le strutture collegate quindi
Almeno fino al 15 luglio prossimo lavoreranno circa mille persone.
I conti finali arriveranno solo a giochi fatti e sarà un record dei record per l’industria dello spettacolo musicale.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet