Viaggi Coop al debutto: il nuovo volto di Robintur


BOLOGNA 14 APRILE 2017 Investimenti autofinanziati per quasi 6 milioni di euro con l’obiettivo di sviluppare una rete integrata di oltre 500 agenzie di viaggi entro il 2019 con insegne Robintur e Viaggi Coop.
Parte da un ambizioso piano industriale, contrassegnato da un logo nuovo di zecca presentato oggi a Milano, il rilancio di Robintur che dopo la recente fusione con Planetario Viaggi si posiziona come la più grande rete diretta italiana di agenzie di viaggi.
Con un fatturato di oltre 500 milioni di euro, metà dei quali diretti, la rete di proprietà di Coop Alleanza 3.0 conta oggi 312 agenzie, che dovrebbero diventare 500 nell’arco di tre anni.
Claudio Passuti, direttore generale Robintur, a Milano ha spiegato che nello scenario disegnato dal Piano industriale, le agenzie dirette passeranno da 67 a 80, circa 30 avranno l’insegna Viaggi Coop e saranno localizzate nei centri commerciali e punti vendita Coop.
La prima agenzia con la nuova insegna Viaggi Coop ha aperto nei giorni scorsi all’Ipercoop Miralfiore a Pesaro. Seguiranno poi le agenzie di Bologna alla Coop&Coop San Ruffillo e all’Ipercoop Grandemilia di Modena, di pari passo con lo sviluppo di ulteriori azioni integrate sul piano del marketing, dell’ecommerce con investimenti sul digitale e del servizio ai soci e ai clienti Coop.
Nuove affiliazioni ed ecommerce
Sul territorio, però, ci sarà anche un nuovo tipo di affiliazione. Si pensa alla figura di un agente di viaggi a cui proporre in esclusiva un territorio da presidiare per raggiungere un potenziale bacino di utenti che orbitano all’interno o attorno al mondo Coop, ma che ancora non sanno di poter acquistare anche viaggi.

Altro capitolo importante sarà quello dell’ecommerce, che procederà parallelamente alla vendita fisica. “Anche Amazon ha deciso di investire sul fisico: pensiamo che sia la giusta coniugazione che va verso la strada corretta”, spiega Dall’Ara, mentre Passuti conferma: “L’esperienza ci porta a considerare redditizi e sostenibili alcuni punti vendita. Inseriremo le agenzie di viaggi in realtà che possano reggere”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet