VALSOIA: SASSOLI, SOGNO PUBLIC COMPANY, A LUNGO TERMINE SCENDEREI A 20%


BOLOGNA 19 SETTEMBRE 2018 Il progetto di trasformare Valsoia in una public company e’ ‘a lungo termine’ ma ‘se fra trent’anni la mia famiglia fosse scesa al 20%, e ci fosse un azionariato diffuso, io avrei raggiunto quello che e’ stato il mio sogno’. Lo ha spiegato a Radiocor il presidente di Valsoia, Lorenzo Sassoli de Bianchi, a margine della presentazione della prima edizione italiana del premio Effie. L’idea della public company, aggiunge, ‘vuol dire in primo luogo non vendere, se un imprenditore dice che in futuro vuole che la sua azienda diventi una public company, vuol dire che non ha in mente di venderla’. Ma quello di allargare l’azionariato del gruppo alimentare e’ da tempo un pallino del presidente: ‘Io sono andato in Borsa ormai gia’ da 12 anni e l’azionariato si e’ articolato nel tempo, pur restando in capo a me la maggioranza dell’azienda. E’ possibile – ed e’ quello che io auspico – che nel tempo si riduca la quota della mia famiglia e si articoli ancora di piu’ l’azionariato’. Al momento, la sua Finsalute Srl possiede il 62,77% del capitale sociale (il dato risale a marzo scorso).

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet