UNONCAMERE ER: DOMANI MEETING SU ALIMENTARE E BIO CON BUYER’S ESTERI


bologna 12 marzo 2018 Domani al savouia Hotel Regency di Bologna dalle 11 è in programma un meeting che vedrà di fronte 113 imprese dell’Emilia-Romagna attive nel comparto agroalimentare e biologico e 36 buyer esteri provenienti da Belgio, Canada, Francia, Germania, Lussemburgo, Olanda, Messico, Regno Unito, Spagna, Svizzera e USA.

L’appuntamento, organizzato da Assocamerestero – l’Associazione di Unioncamere e delle 77 Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE), soggetti imprenditoriali privati, esteri e di mercato – in collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna rappresenta un significativo momento di confronto tra le PMI del territorio e i soggetti esteri interessati ai prodotti 100% Made In Italy.
Ci saranno:
Gaetano Fausto Esposito, Segretario Generale di Assocamerestero
Alberto Zambianchi, Presidente di Unioncamere Emilia-Romagna
Simona Caselli, Assessore all’agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia-Romagna (Tbc.)

Gli incontri B2B rientrano nell’ambito del Progetto “True Italian Taste” (www.trueitaliantaste.com) coordinato da Assocamerestero con il supporto di 21 Camere di Commercio Italiane all’Estero e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con ICE Agenzia nell’ambito della “Campagna di promozione strategica per la valorizzazione del prodotto italiano in rapporto al fenomeno dell’Italian Sounding”.

Il Programma è volto a favorire la maggiore conoscenza dei prodotti agroalimentari italiani autentici e ad aiutare il consumatore estero a distinguerli da quelli “Italian Sounding” che, attraverso l’utilizzo di parole, colori, immagini e riferimenti geografici sulle etichette e confezioni, inducono il consumatore ad associare erroneamente il prodotto locale a quello autentico italiano.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet