Unindustria Reggio Emilia: soddisfazione per la crescita delle iscrizioni agli indirizzi tecnico-scientifici


REGGIO EMILIA 9 MARZO 2018 Si consolida la crescita delle iscrizioni ai percorsi scolastici ad indirizzo tecnico- scientifico della provincia di Reggio Emilia. E’ quanto emerge dall’analisi sui dati relativi al prossimo anno scolastico. A livello provinciale si registra un picco di neoiscritti (+95) all’Itis Nobili, con una forte crescita degli indirizzi meccanico (+85) ed elettronico (+38), e +75 iscritti ai licei scientifici. A questi vanno aggiunti i 25 studenti che hanno scelto il corso reggiano per tecnico superiore in sistemi meccatronici di Its Maker.
“Questo trend viene accolto da Unindustria Reggio Emilia come una buona notizia perché registra un riequilibrio verso l’istruzione tecnica, anche se si attesta ancora al di sotto delle attese delle imprese alla continua ricerca di giovani talenti specializzati – commentaMauro Severi, Presidente Unindustria Reggio Emilia – per rafforzare la capacità di innovazione e competizione del nostro sistema produttivo. Il divario tra domanda e offerta di professionalità tecniche rimane però ancora elevato. Un paradosso, perché il nostro Paese ha un’economia strettamente connessa al settore industriale: l’Italia resta il secondo paese manifatturiero in Europa, alle spalle della Germania”.
“Siamo lieti – prosegue Severi – che studenti e genitori abbiano raccolto gli appelli lanciati dal nostro sistema associativo a rivalutare il ruolo dell’istruzione tecnico-scientifica. Ritengo che, a favorire questo nuovo interesse, abbia giocato sicuramente l’ampliamento dell’offerta formativa portata avanti per far incontrare la formazione scolastica con le vocazioni economiche del territorio. Un potenziamento che auspichiamo venga incentivato ulteriormente nella pianificazione dei prossimi anni. I percorsi tecnici, è bene ricordarlo, danno la libertà agli studenti di scegliere se cogliere immediatamente le opportunità offerte dal mondo del lavoro, oppure proseguire il proprio percorso formativo all’università.
Le imprese reggiane vogliono continuare ad essere protagoniste, in Italia e nel mondo, anche nei settori più innovativi. Valorizzare le competenze dei nostri studenti risponde migliora la competitività delle imprese che li occuperanno o che da essi verranno fondate. Capacità innovativa, competenze, entusiasmo, voglia di imparare sono risorse preziose che possono portare i giovani ad essere il vero motore del cambiamento”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet