UNINDUSTRIA REGGIO EMILIA Premio Italiano Meccatronica 2014 a assegna a Marposs


BOLOGNA 24 NOVEMBRE 2014 L’ottava edizione del Premio Italiano Meccatronica, organizzato e promosso da Unindustria Reggio Emilia in collaborazione con il Club Meccatronica, è stata assegnata a Marposs di Bologna, azienda specializzata nel campo dei sistemi di misura di alta precisione.

Il Comitato Scientifico ha individuato in Marposs i valori su cui si basa il Premio: l’azienda infatti si è distinta per aver adottato soluzioni meccatroniche che hanno permesso di sviluppare prodotti talmente innovativi da creare una discontinuità positiva nel settore d’appartenenza.

La Giuria nella motivazione ufficiale ha premiato Marposs: “per il fondamentale contributo allo sviluppo industriale e al miglioramento della qualità della produzione manifatturiera nel settore degli strumenti di precisione e per il ruolo di leadership mondiale nelle tecnologie di misura. L’azienda ha saputo innovare il settore fin dalle origini grazie allo sviluppo del primo sistema in-process per il controllo di pezzi durante l’operazione di rettifica e realizzando nel corso degli anni un’ampia gamma di innovativi prodotti e macchine ad alta tecnologia meccatronica. Negli anni l’impresa è diventata sinonimo di precisione assoluta nella misurazione. In un mercato dominato da fornitori giapponesi, americani e tedeschi Marposs è l’unico player italiano a posizionarsi al top a livello mondiale”.

La Giuria, che ha assegnato il riconoscimento, è presieduta da Mauro Severi, Presidente Unindustria Reggio Emilia, ed è composta da: Giannicola Albarelli, Presidente Club Meccatronica, Luca De Biase, Caporedattore Nòva 24 – Il Sole 24 Ore, Cesare Fantuzzi, Docente Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Enzo Rullani, Docente Venice International University e Auro Palomba, Presidente di Community Group, come segretario.
La cerimonia ufficiale di premiazione si è svolta presso il Tecnopolo di Reggio Emilia, in occasione del convegno “Meccatronica e futuro delle imprese meccaniche. Ricerca collaborativa e innovazione”.

Marposs è leader mondiale nei sistemi metrologici, ovvero nel campo dei sistemi di misura di alta precisione per l’industria mondiale. L’azienda fu fondata a Bologna nel 1952 dall’Ing. Mario Possati, che ebbe l’idea di costruire il primo sistema in-process per il controllo di pezzi durante l’operazione di rettifica, permettendo così il miglioramento della qualità e della quantità dei componenti prodotti dalle macchine utensili.
Marposs produce apparecchi per misure al millesimo di millimetro non solo nelle confortevoli condizioni ambientali del laboratorio metrologico, ma anche nell’ambiente d’officina più aggressivo, lungo le linee di produzione e sulle macchine utensili. Oltre il 90% della produzione è destinato all’esportazione, soprattutto verso Paesi con una solida tradizione tecnologica.

Le altre aziende finaliste, selezionate con la collaborazione di Nòva24 – Il Sole 24 Ore, media partner dell’iniziativa, sono: Avio Aero leader nella progettazione, produzione e manutenzione di componenti e sistemi per l’aeronautica civile e militare; Gma azienda che progetta e realizza apparecchiature per il settore avionico e nautico sia per il mercato militare che civile; Scaglia Indeva, attiva nel campo della movimentazione manuale dei carichi, progettando e producendo manipolatori industriali e Texa, tra i leader mondiali nella progettazione e costruzione di strumenti diagnostici multimarca, analizzatori per gas di scarico, stazioni per la manutenzione dell’aria condizionata.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet