Ue e Cina hanno raggiunto un’intesa SU DOP e IGP- SODDISFAZIONE IN E-R


PARMA 6 GIUGNO 2017 Sono soddisfatti i produttori e i Consorzi di tutela dei prodotti IGP e Dop emiliano romagnoli: Ue e Cina hanno finalmente raggiunto un’intesa per pubblicare una lista di duecento indicazioni geografiche (Dop e Igp), 100 europee e 100 cinesi, che saranno considerate da proteggere, attraverso un accordo bilaterale da concludere nel 2017. L’Italia ha il numero maggiore di specialità inserite nella lista, 26, che vanno dall’aceto balsamico di Modena alla mozzarella di bufala e a grandi vini come Chianti e Franciacorta. L’accordo è stato siglato durante il summit economico Ue-Cina. 
L’Italia si vede riconosciuta una specialità in più rispetto alla Francia. La pubblicazione della lista, spiegano dalla Commissione europea, apre il processo per proteggere i prodotti elencati da imitazioni e contraffazioni. Una buona notizia per i produttori europei, dato che il mercato dell’agrifood cinese è uno dei più grandi al mondo, con un gusto crescente della classe media per i prodotti alimentari europei. 
La lista, accanto a eccellenze europee come ad esempio lo champagne francese e il feta greco, comprende i seguenti prodotti italiani: Aceto balsamico di Modena, Asiago, Asti, Barbaresco, Bardolino Superiore, Barolo, Brachetto d’Acqui, Bresaola della Valtellina, Brunello di Montalcino, Chianti, Conegliano-Valdobbiadene-Prosecco, Dolcetto d’Alba, Franciacorta, Gorgonzola, Grana Padano, Grappa, Montepulciano d’Abruzzo, Mozzarella di Bufala Campana, Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, Prosciutto S. Daniele, Soave, Taleggio, Toscano, Nobile di Montepulciano.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet