Turismo. Castrocaro, la Regione cede proprie quote per rilanciare le terme.


CESENA 2 FEBBRAIO 2017 Un piano industriale per rilanciare le terme di Castrocaro favorito da un finanziamento che porterà, assieme alla realizzazione di altri interventi, alla ristrutturazione della piscina.
E’ questo l’obiettivo con cui Regione Emilia-Romagna, Provincia di Forlì-Cesena e Comune di Castrocaro hanno deciso la cessione complessiva del 10% del proprio pacchetto azionario (che era per il 51% pubblico) a favore della società Long life formula spa, del gruppo Villa Maria GVM Care & Research (gruppo che opera in sanità, ricerca, industria biomedicale, benessere termale e servizi alle imprese con sede legale a Lugo, nel ravennate).
In particolare, la Regione Emilia-Romagna, che possedeva il 10,2% delle quote ne cede il 19,7%, passando all’8,2. 
“Un passaggio necessario- afferma l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini- per rilanciare l’attività con un nuovo piano industriale e favorire la competitività del complesso termale di Castrocaro. Con la proposta di acquisto della Long life rendiamo possibile una ristrutturazione significativa che farà da volano per migliorare l’attrattività di un comparto, quello delle terme, che ha bisogno di essere recuperato non solo in chiave terapeutica e sanitaria, ma anche come importante tassello di un circuito legato al benessere e alla cura di sé in senso più ampio”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet