Terza edizione del corso sui rapporti tra banca e impresa ideato da Confindustria Emilia – sede di Bologna, e Bologna Business School


BOLOGNA 13 GIUGNO 2017 Prenderà il via oggi la terza edizione del ciclo di lezioni sui rapporti tra banca e impresa che nasce dalla collaborazione tra Bologna Business School e Confindustria Emilia Area Centro, sede di Bologna. Rivolto ai partecipanti del Master in Amministrazione Finanza e Controllo di Bologna Business School, il corso vuole sperimentare una nuova modalità formativa che coinvolge nove pmi associate a Confindustria Emilia Area Centro: Assotech, Elsa Solutions, Fili e forme, Mecvel, Medal, Poggipolini, Rivit, Sefa Acciai e Serma. Una delle novità è che proprio gli imprenditori o i Cfo (Chief financial officer) di queste aziende valuteranno, alla fine delle lezioni, gli allievi.

Il ciclo di lezioni, che avrà una durata complessiva di 16 ore, sarà tenuto da Stefano Guidotti, dell’area finanza di impresa di Confindustria Emilia Area Centro, sede di Bologna, ed è stato ideato in collaborazione con Stefano Mengoli, professore associato del dipartimento di scienze aziendali dell’Università di Bologna. I temi affrontati saranno: analisi della struttura finanziaria d’impresa, centrale rischi della Banca d’Italia, rating e aspetti contrattuali. L’esame si svolgerà a luglio direttamente in azienda e il voto sarà parte integrante del percorso curricolare dello studente.

“Con questo corso, che grazie alla disponibilità e alla collaborazione di Bologna Business School giunge alla terza edizione, vogliamo fornire una best practice per creare una continuità forte tra percorso accademico e mondo lavorativo. Il fine è quello di dare agli studenti di un master universitario gli strumenti concreti per affrontare la realtà del mondo del lavoro”, spiega Tiziana Ferrari, direttore generale di Confindustria Emilia Area Centro, sede di Bologna.

“Bologna Business School rappresenta da sempre un esempio virtuoso di come il mondo accademico e quello imprenditoriale possano collaborare efficacemente, non solo nel reciproco interesse, ma anche a vantaggio di studenti motivati e in cerca di sfide professionali all’altezza delle loro capacità. Il rapporto di continuo scambio con imprese del territorio ci ha permesso di progettare e attivare corsi sempre all’avanguardia e in linea con le aspettative del mercato. Radicamento nel territorio, sviluppo di progetti innovativi in collaborazione con aziende di successo e dialogo con gli attori istituzionali, come Confindustria Emilia, sono gli elementi distintivi del percorso formativo del nostro master”, afferma il professor Marco Maria Mattei, direttore scientifico del Master in Amministrazione Finanza e Controllo di BBS.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet