TECHNOGYM, YOOX NAP, INTERPUMP E DATALOGIC BRILLANO ALLA ITALIAN EQUITY WEEK (BORSA ITALIANA)


BOLOGNA 7 SETTEMBRE 2017 Si conclude oggi a Milano l’edizione 2017 della ITALIAN EQUITY WEEK.
La prima giornata dedicata al LIFESTYLE ha visto protagoniste due società quotate emiliano romagnole: la Technogym di Cesena e Yoox Netaporter di Bologna.
L’amministratore delegato di Borsa Italiana Raffaele Jerusalmi ha annunciato la creazione di un nuovo indice dedicato a questo settore “strategico per il made in Italy”

E’ stata annunciata la creazione di una vetrina sul sito di Borsa Italiana dedicata a una selezione di società quotate caratterizzate da una forte riconoscibilità del proprio brand, allo scopo di valorizzarle ulteriormente e consentire agli investitori internazionali l’immediato riconoscimento delle società italiane con una significativa brand awareness. Tale lista verrà definita con il supporto di un panel di esperti settoriali, tra cui analisti industriali e finanziari italiani e internazionali. Gli esperti verranno chiamati a valutare la composizione dell’indice su base annuale e a decidere in modo straordinario sull’inclusione in fase di IPO. A partire dalla selezione pubblicata sul sito di Borsa Italiana, FTSE Russell, rispettati i criteri di liquidità e capitalizzazione, calcolerà un nuovo indice dedicato.

Alli l’Italian Lifestyle Day l’evento, organizzato da Borsa Italiana con il supporto di Confindustria, Altagamma e Camera Nazionale della Moda Italiana e in collaborazione con Bain&Company, Credit Suisse, Mediobanca e UniCredit-Kepler-Cheuvreux
Federico Marchetti ha confermato per Yoox Nap
gli obiettivi del piano al 2020 che vedono ricavi pari a 3,7-4,1 mld euro e un Ebitda margin rettificato dell’11-13%.. Il gruppo bolognese ha inoltre confermato le sinergie annuali di 85 mln euro dal 2018.
Nerio Alessanfri per la Technogym ha confernato che “Attualmente il fatturato in Usa di Technogym e’ intorno al 10%. Stiamo crescendo, cresceremo e stiamo lavorando per avere una quota di mercato sempre piu’ importante in America”. Non guardiamo a M&A di concorrenti perche’ non ci sono aziende simili alla nostra ma stiamo guardando a operazioni in Usa nel campo della tecnologia”, ha concluso.Alessandri

Nella seconda giornata “l’Italian Industrial Day “Fabrizio Pagani, Capo della Segreteria Tecnica del Ministero dell’Economia e delle Finanze ha ribadito l’intenzione di potenziare i PIR, i piani di risparmio individuali che stanno funzionando bene.
Nel panel delle società quotate selezionate per l’evento, solo 14, spiccavano la Datalogic di Bologna e il gruppo Interpump di Reggio Emilia.

Oggi la kermesse milanese si chiude con la terza giornata: l’ Italian Infrastructure Day
Il bilancio sono  più di 180 investitori provenienti da 4 continenti con  200 società quotate e non quotate presenti e pronte per nuovi business.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet