Successo a Las Vegas per Walvoil e per le aziende partner in Interpump Group


REGGIO EMILIA 15 MARZO Con oltre 50 mila macchine vendute nel 2016 ed una crescita su base annua che sfiora il 15%, il Nord America si conferma una destinazione fondamentale per il settore delle macchine per costruzioni e per le aziende produttrici di componenti oleodinamici e sistemi meccatronici, soprattutto italiane, come la reggiana Walvoil.
L’azienda dopo l’ingresso nel gruppo Interpump, arricchita dell’esperienza di Hydrocontrol e di Galtech, già parte della galassia creata da Fulvio Montipò, si è presentata a Las Vegas forte di una consolidata presenza negli Usa e Nord America attraverso la filiale Walvoil Fluid Power Corp., alla Business Unit Hydrocontrol e a Galtech Canada.
L’edizione 2017 della fiera Ifpe-Conexpo è stata un successo. Walvoil ha presentato i prodotti ed i sistemi più evoluti dedicati al mondo delle costruzioni, con uno sguardo anche a quello minerario, del sollevamento e trasporto e del movimento terra.
Lo fa attraverso le proprie gamme di prodotto: distributori, valvole, blocchi integrati, sistemi di controllo e comando ed elettronica, ora integrate da pompe e motori ad ingranaggi Galtech, e con la consueta attitudine alla personalizzazione e al co-design che l’hanno resa partner dei costruttori più importanti nel mondo.
Con Walvoil sono presenti a Las Vegas altre aziende e risorse del settore ‘Hydraulics’ del gruppo Interpump: dagli Usa, Muncie Power, produttrice di prese di forza, Interpump Connectors, tubi e raccordi ed American Mobile di sistemi di serbatoi, e, dall’Italia, Oleodinamica Panni, vicentina, produttrice di cilindri. Un’occasione, sotto gli occhi del mondo delle costruzioni, per mostrare la capacità di integrazione e le potenzialità del Gruppo Interpump.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet