SIDAM PUNTA A CRESCERE NEL BIOMEDICALE E NON ESCLUDE QUOTAZIONE


MIRANDOLA 2 FEBBRAIO 2017 La Sidam vuole creare un polo d’eccellenza nazionale nel biomedicale a Mirandola. Partendo dall’ acquisizione di Btc Medical Europa, di cui ha rilevato la maggioranza (il 75% del capitale sociale) il presidente Carlo Bonomi che guida la holding Synopo annuncia per il 2017: “crescita a doppia cifra del fatturato partendo dai 15 milioni del 2016 (+25% sul 2015) realizzati per l’80% sui mercati esteri con un Ebitda di circa il 20% e nuove assunzioni legate all’apertura di un nuovo laboratorio di ricerca nell’area ex Expo a Mlano dove sorgerà Human Technopole. All’orizzonte ci potrebbe essere una nuova acquisizione, già nel 2017 o al massimo nel 2018.
Sidam, anche nel periodo della crisi (dal 2008 al 2015), è riuscita a incrementare il giro d’affari del 440%, a dimostrazione della possibilità di fare impresa in settori legati alla capacità di ricerca e innovazione.
Un trend che nel medio periodo potrebbe portare verso la quotazione in Borsa.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet