SERVIZI ITALIA – NEL 2017 SALE LA REDDITIVITÀ


PARMA 14 MARZO 2017 Servizi Italia di Parma quotata in Borsa e controllata dalla cooperativa Coopservice di Reggio Emilia nel 2017 ha visto salire la redditività.
Il Consiglio di Amministrazione di Servizi Italia quotata al segmento STAR di Borsa Italiana – leader nel mercato italiano dell’outsourcing sanitario dei servizi ospedalieri e presente all’estero in Brasile, Turchia, India, Albania e Marocco – ha approvato in data odierna il bilancio consolidato al 31 dicembre 2017.
“Il 2017 si è concluso positivamente e il Gruppo ha realizzato risultati record in linea con le nostre attese” – ha dichiarato Enea Righi, Vice Presidente e Amministratore Delegato di Servizi Italia – “Ricavi, EBITDA e utile netto sono infatti ai massimi storici e ci consentono di proporre la distribuzione di utile sulla base di un pay-out di circa il 40% per i nostri azionisti.
I risultati del 2017 testimoniano la validità della nostra strategia, caratterizzata da un solido mix tra crescita organica, acquisizioni e miglioramento dell’efficienza operativa, che rende unico il nostro modello di business. Grazie al buon operato di tutto il management, i progetti realizzati nel corso dell’anno hanno portato valore alla Società. Le azioni volte all’ottimizzazione dei costi e alla continua ricerca di efficienza, pur
www.si-servizitalia.com 1
COMUNICATO STAMPA 13 marzo 2018
generando costi one-off, hanno permesso di raggiungere i nostri obiettivi gestionali e soddisfare le esigenze di qualità dei clienti, implementando, al contempo, il valore della sostenibilità sociale, elemento sempre più trasversale al nostro business. L’obiettivo principale per i prossimi anni, proseguendo nelle strategie fin qui adottate, è rendere Servizi Italia ancora più solida, puntando ad accrescere ulteriormente la competitività con strategie mirate alla creazione di valore per l’azienda, che avranno ripercussioni positive per i nostri dipendenti e per i principali stakeholder del Gruppo, focalizzandosi anche sullo sviluppo dei territori in cui operiamo”.
RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2017
Nel 2017 il Gruppo Servizi Italia ha registrato ricavi consolidati pari a 252,1 milioni di Euro, con un incremento del 6,1% rispetto a 237,7 milioni di Euro del 2016.
Tale risultato è riconducibile al consolidamento, nella linea di business lavanolo, della controllata turca Ankateks Turizm İnşaat Tekstil Temizleme Sanayi ve Ticaret Ltd Şirketi e, nella linea di business della sterilizzazione dello strumentario chirurgico, alla crescita organica e al consolidamento, nel bilancio del Gruppo, di Steritek S.p.A. Per quanto riguarda il mercato brasiliano, oltre all’incremento del fatturato registrato sulle nuove commesse (+10,8%), ha inciso positivamente la rivalutazione di circa il 6,5% del cambio medio Real/Euro rispetto allo stesso dell’anno precedente.
Positiva la performance di tutte le linee di business del Gruppo nel 2017, che registrano ricavi in crescita rispetto all’esercizio precedente:
 La linea di business lavanolo – che rappresenta il 75,4% del totale dei ricavi e comprende tutte le attività relative al lavaggio, noleggio, ritiro e ricondizionamento degli articoli tessili e di materasseria – ha conseguito ricavi pari a 190,2 milioni di Euro, in aumento del 5,6% rispetto a 180,1 milioni di Euro del 2016;
 La linea di business servizi di sterilizzazione biancheria – che rappresenta l’8,1% del totale dei ricavi e comprende tutte le attività relative alla sterilizzazione dei set sterili e alla fornitura di monouso utilizzati negli interventi chirurgici per l’allestimento del campo operatorio e la vestizione dell’equipe medica – ha
www.si-servizitalia.com 2

COMUNICATO STAMPA 13 marzo 2018
registrato ricavi pari a 20,5 milioni di Euro, in aumento del 6,9% rispetto a 19,2 milioni di Euro del 2016;
– La linea di business servizi di sterilizzazione dello strumentario chirurgico – che rappresenta il 16,5% del totale dei ricavi e comprende tutte le attività relative al noleggio, sterilizzazione, ritiro e ricondizionamento dello strumentario chirurgico – ha conseguito ricavi pari a 41,5 milioni di Euro, con un incremento del 7,8% rispetto a 38,5 milioni di Euro del 2016.
EBITDA
Il Risultato Operativo Lordo (EBITDA) consolidato è pari a Euro 69,8 milioni (Euro 64,0 milioni al 31 dicembre 2016), con un incremento in termini assoluti del 9,1%. Ad incidere positivamente su tale risultato, si evidenziano principalmente l’incremento dei ricavi sia nella linea di business lavanolo sia nella linea di business sterilizzazione strumentario – riconducibile al consolidamento della controllata turca Ankateks Turizm İnşaat Tekstil Temizleme Sanayi ve Ticaret Ltd Şirketi e dell’acquisizione di Steritek S.p.A.- nonché il maggiore contenimento, in termini relativi, dei costi operativi quali le utenze, i noleggi, i costi amministrativi ed il ricorso a personale di terzi. Hanno invece inciso sfavorevolmente un incremento del costo del personale sull’area brasiliana (adeguamento del tasso d’inflazione dell’accordo collettivo dei lavoratori, assunzioni a fronte di un incremento di servizi di lavanderia per l’aggiudicazione di nuovi contratti, rivalutazione del cambio Real/Euro) e costi one-off derivanti dalle attività di ristrutturazione e di riorganizzazione industriale dell’Area Nord Ovest italiana, dalla liquidazione dell’imposta di registro, da oneri accessori per l’acquisizione di Lavanderia Industriale Z.B.M. S.p.A. e da un indennizzo riconosciuto alla società Focus S.p.A., per la perdita di valore, dopo la riqualificazione del complesso produttivo di Castellina di Soragna (PR). Al netto delle componenti one-off, l’EBITDA adjusted1, pari a Euro 71,2
1 I dati adjusted non tengono conto di costi non ricorrenti relativi alle attività di ristrutturazione e di riorganizzazione industriale dell’Area Nord Ovest per Euro 557 migliaia, e dei costi one-off dell’indennizzo alla società consociata Focus
S.p.A. pari ad Euro 408 migliaia e della liquidazione dell’imposta di registro e accessori per Euro 361 migliaia.
www.si-servizitalia.com 3

COMUNICATO STAMPA 13 marzo 2018
milioni, è risultato in crescita, in termini assoluti, dell’11,1% e con un’incidenza relativa al 28,2% (27,6% a parità di perimetro) in crescita rispetto al 26,9% del 2016.
EBIT
Il risultato operativo (EBIT) consolidato è stato pari a 16,4 milioni di Euro rispetto a 13,7 milioni di Euro del 2016, con un’incidenza relativa sui ricavi invariata, pari al 21,2%. L’incidenza degli incrementi di ammortamento della biancheria evidenziata nell’area italiana, viene compensata dall’incremento del fatturato derivante da servizi di solo lavaggio biancheria realizzati nell’area turca e consolidati dal 2017. Al netto delle componenti one-off, l’EBIT adjusted2, pari a Euro 17,7 milioni e un’incidenza relativa del 7,0% (6,3% a parità di perimetro), è risultato in crescita rispetto al 5,8% del 2016.
Positiva anche la performance del risultato prima delle imposte in crescita a 17,8 milioni di Euro, rispetto ai 13,1 milioni del 2016. Ad incidere positivamente su tale performance i risultati conseguiti dalle società collegate e a controllo congiunto, consolidate con il metodo del patrimonio netto, e l’incasso di dividendi erogati da società partecipate.
UTILE NETTO
Il bilancio consolidato al 31 dicembre 2017 del Gruppo Servizi Italia ha registrato un utile netto pari a 14,4 milioni di Euro, in aumento del 36,6% (in termini assoluti) rispetto ai 10,5 milioni di Euro del 2016.
2 I dati adjusted non tengono conto di costi non ricorrenti relativi alle attività di ristrutturazione e di riorganizzazione industriale dell’Area Nord Ovest per Euro 557 migliaia, e dei costi one-off dell’indennizzo alla società consociata Focus
S.p.A. pari ad Euro 408 migliaia e della liquidazione dell’imposta di registro e accessori per Euro 361 migliaia.
www.si-servizitalia.com 4

COMUNICATO STAMPA 13 marzo 2018
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA
La posizione finanziaria netta è pari a 75,6 milioni di Euro, in miglioramento rispetto a 79,6 milioni di Euro al 31 dicembre 2016.
RISULTATI DI SERVIZI ITALIA S.P.A. AL 31 DICEMBRE 2017
Nel 2017 Servizi Italia S.p.A. ha conseguito ricavi complessivi pari a 211,2 milioni di Euro, in crescita del 6,3% rispetto a 198,8 milioni del 2016.
L’EBITDA si è attestato a 56,5 milioni di Euro, rispetto a 53,7 milioni del 2016, registrando un incremento in termini assoluti del 5,3%.
Il risultato operativo (EBIT) è pari a 13,5 milioni di Euro, rispetto a 14,7 milioni dell’esercizio precedente.
Il patrimonio netto è pari a 142,4 milioni di Euro rispetto a 138,5 milioni del 31 dicembre 2016 riesposto.
La posizione finanziaria netta è pari a 76,3 milioni di Euro, rispetto a 73,4 milioni di Euro del 31 dicembre 2016.
DISTRIBUZIONE DIVIDENDO
Il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea di distribuire ai Soci un dividendo unitario ordinario, al lordo delle ritenute di legge, pari a 0,17 Euro alle azioni in circolazione alla data di stacco della cedola, con l’esclusione delle azioni proprie in portafoglio, per un importo massimo di 5.407.607 Euro. Il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 25 aprile 2018, con stacco cedola il 23 aprile 2018, record date 24 aprile 2018, e verrà corrisposto alle azioni che saranno in circolazione alla data di stacco della cedola.
EVENTI SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO
Il 19 gennaio 2018, Servizi Italia ha comunicato le dimissioni presentate in data 17 gennaio 2018 del consigliere Emil Anceschi. Nel valutare le dimissioni il CdA della Società ha rilevato tuttavia che la composizione dello stesso risulta comunque in linea con le disposizioni vigenti in materia di equilibrio di genere e di numero degli amministratori muniti dei requisiti di indipendenza. Considerato ciò, e vista l’imminente scadenza del
www.si-servizitalia.com 5

COMUNICATO STAMPA 13 marzo 2018
mandato dell’attuale organo amministrativo che avverrà con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017, il Consiglio, con il parere favorevole del Collegio Sindacale, ha ritenuto opportuno di non procedere alla cooptazione di un nuovo consigliere ai sensi dello statuto societario e dell’art. 2386 del codice civile, ma di sottoporre direttamente alla prossima Assemblea degli azionisti la deliberazione in merito alla nomina dell’intero organo amministrativo. Per ulteriori informazioni si rimanda alla documentazione disponibile sul sito internet della Società.
In data 31 gennaio 2018 la Società ha comunicato la cessazione del rapporto di lavoro con l’Ing. Maurizio Casol, dirigente con responsabilità strategiche e parte correlata ai sensi del Regolamento approvato con delibera Consob n. 17221/2010 e del Regolamento OPC adottato da Servizi Italia. Per ulteriori informazioni si rimanda alla documentazione disponibile sul sito internet della Società.
EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Per l’esercizio 2018 il Gruppo Servizi Italia, prevede risultati che tengano conto dell’impegno a consolidare gli investimenti effettuati nei Paesi in cui opera (Italia, Brasile, India, Turchia) il consolidamento della struttura organizzativa del Gruppo e la realizzazione di importanti obiettivi di efficienza gestionale con l’obiettivo di soddisfare le esigenze di qualità richieste dai clienti e di mantenere e migliorare i livelli di marginalità e di redditività del business. In particolare, l’azione strategica del Gruppo Servizi Italia si svilupperà perseguendo i seguenti obiettivi:
 Consolidamento della leadership in Italia, attraverso la partecipazione e aggiudicazione di contratti, attività di cross-selling sui contratti acquisiti e mediante operazioni di crescita per linee esterne con l’obiettivo di accrescere il valore delle linee di business del lavanolo, della sterilizzazione e dei nuovi servizi;
 Miglioramento dei livelli di marginalità e di redditività del business nei Paesi in cui il Gruppo opera. In particolare:
o In Italia, con azioni che soddisfino le esigenze sanitarie delle Regioni relative a nuovi modelli dell’organizzazione sanitaria;
www.si-servizitalia.com 6

COMUNICATO STAMPA 13 marzo 2018
o In Brasile, mediante il contenimento dei costi, la ricerca continua di sinergie ed efficienze produttive e la riorganizzazione delle società del Gruppo;
o In India, tramite l’azione del management locale volta a promuovere il modello di business al fine di incrementare la domanda e quindi i ricavi che sostengano gli oneri di start-up derivanti dall’apertura della nuova società;
o In Turchia, mediante l’implementazione di policy e di modelli organizzativi/industriali legati alla controllante;
 Consolidamento della struttura organizzativa del Gruppo, con l’implementazione di un nuovo modello organizzativo orientato, da un lato al raggiungimento delle priorità strategiche, in considerazione dello sviluppo internazionale della società, e dall’altro a valorizzare i servizi delle linee di business predisponendo l’introduzione di funzioni necessarie allo sviluppo di nuovi processi per garantire la continuità di tutti i servizi erogati dal Gruppo. Il modello organizzativo inoltre, si è adeguato all’evoluzione dimensionale del business, dell’assetto amministrativo e contabile della società nonché allo sviluppo delle controllate con rilevanza strategica, con particolare riferimento al sistema di controllo interno e di gestione dei rischi.
 Implementare ulteriormente il valore della sostenibilità sociale, ritenuta sempre più trasversale ai diversi aspetti del business.
AUTORIZZAZIONE ALL’ACQUISTO E DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE
Con delibera assunta il 20 aprile 2017, l’Assemblea ordinaria dei soci ha autorizzato l’acquisto di azioni proprie entro il limite massimo del 20% del capitale sociale e per un periodo massimo di 18 mesi a far data dalla deliberazione assembleare. Gli effetti della delibera scadranno nel corso dell’esercizio 2018, precisamente il 20 ottobre 2018.
Poiché sussistono le medesime condizioni che indussero ad autorizzare la deliberazione dell’aprile 2017, si ritiene utile proporre all’Assemblea Ordinaria del 20 aprile 2018 il rinnovo dell’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie entro il limite massimo del 20% del capitale sociale, previa revoca del precedente piano autorizzato dall’Assemblea del 20 aprile 2017.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet