SBE Varvit SpA di Reggio Emilia ha acquisito il 68% di VGV Srl di Brescia


reggio emilia 16 ott 2018 SBE Varvit SpA di Reggio Emilia ha acquisito il 68% di VGV Srl di Brescia, al prezzo di 20,4 milioni di euro, finanziati interamente con risorse proprie. L’obiettivo è quello di raggiungere 350 milioni di fatturato entro 5 anni, mantenendo gli attuali livelli di redditività, la capacità di investimento e di autofinanziamento.
Obiettivo dichiarato el presidente Alessandro Vescovini aumentare ulteriormente la propria capacità di penetrazione sul mercato, sia in Europa sia negli Stati Uniti, ampliando la gamma commerciale offerta alla clientela.
SBE Varvit è specializzata nella produzione di viti, dadi e prodotti di fissaggio, che opera nei principali mercati internazionali, dove serve le principali OEM mondiali, sia nel settore automobilistico che in quello dell’heavy duty, delle macchine agricole e movimento terra.
VGV s.r.l a sua volta è leader nella forniture industriali e nella commercializzazione di particolari ottenuti da lavorazione meccanica, tranciatura, stampaggio a freddo e a caldo.
SBE Varvit occupa 620 persone tra Italia (nelle sedi di Monfalcone, Tolmezzo, Milano, Torino e Reggio Emilia), Serbia e Stati Uniti e che chiuderà il 2018 con un fatturato consolidato di 200 milioni di euro e un EBITDA del 25% (il doppio della media del settore).VGV, con i suoi 150 dipendenti, ha realizzato un piano di crescita esponenziale, e dopo aver realizzato un’acquisizione nel 2015 (Minimec di Reggio Emilia), raggiungerà nel 2018 un fatturato di 55 milioni di euro con un Ebitda di 5 milioni.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet