SACE PRESENTA A BOLOGNA “RE-action. Export calling”


BOLOGNA 7 LUGLIO 2016 In un mondo che viaggia a ritmi più lenti, in cui i rischi crescono e diventano più diffusi, non c’è più spazio per previsioni a doppia cifra. L’internazionalizzazione resta una strategia necessaria per le imprese italiane, ma la competizione globale si fa più agguerrita. Occorre affrontarla con un approccio strutturato, identificando i mercati a maggiore opportunità, diversificando le geografie in portafoglio e presentandosi con un pacchetto commerciale e finanziario competitivo.
 
È in questo quadro che prende le mosse “RE-action. Export calling” il nuovo Rapporto di SACE (Gruppo Cdp) con le previsioni sull’export italiano per il quadriennio 2016-2019.
 
Lo studio sarà presentato il 12 luglio a Bologna (ore 16:00), presso Palazzo Re Enzo alla presenza del Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, in una giornata di confronto con le eccellenze imprenditoriali del territorio (Bertazzoni, Rota Guido, Siti-B&T Group) e gli esperti di SACE e SIMEST (Gruppo Cdp).
 
 
PROGRAMMA
16:00     Registrazione
16:30     Apertura dei lavori
Maurizio Marchesini, Presidente Confindustria Emilia Romagna
Stefano Bellucci, Direttore Area Centro Nord, SACE
16:50     RE-Action. Export Calling. Rapporto Export 2016-2019
Alessandro Terzulli, Chief Economist, SACE
17:10     i-Tale: l’altro Made in Italy
Paolo Bertazzoni, Amministratore Delegato, Bertazzoni
Alberto Rota, Presidente, Rota Guido
Carlo De Simone, Area Marketing e Business Development, SIMEST
Fabio Tarozzi, Amministratore Delegato, SITI-B&T Group
18:00     Conclusioni
Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna
Beniamino Quintieri, Presidente, SACE

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet