REALCO-SIGMA: IN UN TRIENNIO 38 MILIONI DI NUOVI INVESTIMENTI


reggio emilia 27 febbraio 2017 E’ un investimento di portata senza precedenti quello che Realco-Sigma metterà in atto nel prossimo triennio.
La storica cooperativa reggiana tra dettaglianti – che conta oltre 200 soci con 215 esercizi commerciali dislocati in massima parte in Emilia-Romagna (191, di cui 82 a Reggio Emilia), ma con presente anche in Toscana, Liguria, Veneto e Lombardia – destinerà 38 milioni di euro all’apertura di nuovi punti di vendita e all’innovazione tecnologica su tutta la rete di vendita (supermercati, superettes, negozi di vicinato, discount). Il dato emerge dal nuovo piano industriale presentato all’Assemblea dei soci.
“Si tratta di una cifra particolarmente rilevante – sottolinea il presidente di Realco-Sigma, Alessandro Moretti – che sostiene investimenti finalizzati ad accrescere ulteriormente la competitività dei punti vendita dei soci, creando le condizioni per una ripresa di quella redditività delle imprese associate che la crisi economica di questi anni ha intaccato pesantemente e, contemporaneamente, per offrire ai consumatori nuovi servizi, nuove possibilità di risparmio e opportunità d’acquisto differenziate, che tengono conto di fattori importanti legati, ad esempio, alla mobilità delle persone”.
“Su questi elementi – spiega il direttore generale del Gruppo Realco-Sigma, Pierluigi Stopelli – si sviluppa un piano industriale che nel prossimo triennio porterà a ristrutturazioni programmate su tutti i canali di vendita, ad interventi rilevanti nell’area tecnologica per ottimizzare i flussi informativi interni e verso i clienti e all’apertura di 40 nuovi punti di vendita, prevalentemente inseriti nel segmento dei negozi di prossimità e di quartiere”.
“Pur nell’ambito di una multicanalità che rappresenta il punto di forza della nostra rete, e che vede fianco a fianco le superfici medio-grandi e i negozi tradizionali fortemente specializzati – prosegue Stopelli – una più capillare presenza nelle realtà locali consente non solo di limitare gli impatti urbanistici e sulla viabilità che possono legarsi ai grandi punti di vendita, ma soprattutto permette di garantire servizi di qualità ai cittadini che hanno minori possibilità di movimento e di assicurare una risposta anche a quelle piccole realtà comunitarie in cui la distribuzione rappresenta uno dei servizi fondamentali per assicurare vivibilità e contrastare l’abbandono”.
Dal nuovo piano triennale di investimenti, Realco-Sigma (la cui rete conta oltre 2.000 dipendenti) si attende anche un deciso balzo del fatturato, che dai 280 milioni del 2016 dovrebbe portarsi ai 330 previsti per il 2017.
“Una crescita significativa – conclude Stopelli – che andrà ad associarsi ai più importanti obiettivi del piano, che si legano alla creazione di nuovo valore per i soci e i clienti, allo sviluppo della rete di vendita e dei servizi e ad un miglioramento complessivo dell’efficienza della stessa rete, perchè è a questo che si legano gli interessi dei nostri imprenditori e dei consumatori”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet