ECCO IL PROFILO DI PIETRO FERRARI NUOVO PRESIDENTE CONFINDUSTRIA E-R


MODENA 18 LUGLIO 2017
Pietro Ferrari è stato eletto ieri Presidente di Confindustria Emilia-Romagna per il quadriennio 2017-2021.
Lo ha eletto all’unanimità il Consiglio di Presidenza di Confindustria regionale, composto dai Presidenti delle organizzazioni territoriali Confindustria Emilia Centro, Confindustria Romagna, Confindustria Forlì-Cesena, Confindustria Piacenza, Unindustria Reggio Emilia e Unione Parmense degli Industriali, nonché dai Presidenti dell’Ance Emilia-Romagna, di Confindustria Ceramica, della Piccola Industria e dei Giovani Imprenditori.

Succede a Maurizio Marchesini, che stato alla guida degli industriali dell’Emilia-Romagna dal giugno 2012 ad oggi.

Pietro Ferrari, 62 anni, è laureato in Ingegneria civile edile all’Università di Bologna nel 1981, nell’anno successivo entra nell’azienda di famiglia, la Ing. Ferrari di Modena in qualità di Amministratore Unico. Nel 1990 ne diventa Amministratore Delegato.
Attualmente ricopre anche la carica di Consigliere di BPER Banca .
Di pari passo con il suo impegno in azienda procede anche l’assunzione di ruoli all’interno del sistema di Confindustria. Dal 1986 al 1989 è Presidente del Gruppo Giovani dell’allora Associazione Industriali di Modena. Dal 1994 al 2002 è Consigliere incaricato di Confindustria Modena per l’ambiente e la sicurezza e per l’energia e le public utility. Dal luglio 2002 a giugno 2008 è Vice Presidente di Confindustria Modena e di Confindustria Emilia-Romagna.
Dal 2016 fa parte del Gruppo tecnico Credito e Finanza ed è membro del Consiglio Generale di Confindustria.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet