PRIMI SUI MOTORI punta a realizzare 10 mila nuovi siti di Pmi nei prossimi due anni


MODENA 24 APRILE 2017 Primi sui Motori , quotata dal 2012 sul mercato Aim Italia, prosegue la sua mission di alfabetizzazione digitale del Paese e punta a realizzare 10 mila nuovi siti di Pmi nei prossimi due anni. Il gruppo attivo nel settore del digital marketing attraverso 4 societa’ operanti nel posizionamento sui motori di ricerca, creazione di siti web, e-Commerce, social media, advertising online, app per dispositivi mobile e altre soluzioni di comunicazione, nei prossimi anni punta ad aumentare i ricavi e l’Ebitda grazie soprattutto al rafforzamento della rete commerciale, all’aumento della gamma prodotti e all’ampliamento del parco clienti con l’avvio di nuove linee di business. Il Piano Industriale 2017-2021, sottoscritto lo scorso 7 febbraio, in dettaglio prevede il raggiungimento del pareggio di bilancio gia’ dal 2017. A fine piano i ricavi sono attesi a circa 29,5 mln, mentre l’Ebitda a oltre 7,8 mln. “Il driver principale del piano e’ legato soprattutto all’aumento di fatturato”, ha affermato Alessandro Reggiani, presidente e a.d. del gruppo, l’8 febbraio scorso, “siamo in un mercato che continua a migliorare e ora abbiamo tutti i mezzi necessari per cogliere questa crescita”. La societa’ ha chiuso il bilancio 2016 con una perdita netta di 3 mln euro, in miglioramento rispetto ai -6,4 mln registrati nel 2015. Il valore della produzione si attesta a 12,6 mln (8,8 mln in 2015), l’Ebitda consolidato a 0,97 mln (-1,6 mln in 2015), la posizione finanziaria netta a -12,7 mln (passiva per 10,6 mln al 31 dicembre 2015). “Il 2016”, ha commentato Reggiani, “e’ stato un anno di importante tournaround della societa’. L’incremento dei ricavi e’ stato conseguito contemporaneamente sia alla riduzione dei costi sia al miglioramento della qualita’ del credito, come dimostra il calo degli insoluti”. Il titolo oggi torna a salire, segnando un +6,18% a 1,8 euro. A inizio marzo il gruppo ha annunciato un’alleanza con Google Italia. La prima fase dell’accordo prevede la commercializzazione di Google AdWordsTM, il principale prodotto di promozione sul motore di ricerca del grande gruppo americano. “L’accordo”, ha commentato il Ceo della societa’, “non puo’ che consolidare il nostro posizionamento strategico sul mercato, soprattutto nell’area del Seo e dei social network, e ci proietta verso un grande potenziale di espansione nell’area di questi ultimi”. A marzo la societa’ ha inoltre emesso 1.158.708 nuove azioni ordinarie, in parziale esecuzione dell’aumento di capitale di circa 4mln deliberato lo scorso 13 febbraio. I titoli sono stati sottoscritti da 38 investitori, di cui 29 retail e 9 istituzionali, al prezzo di 1,74 euro/azione. A seguito dell’operazione, il nuovo capitale della societa’ ammonta quindi a 6.021.846 di euro ripartito in altrettante azioni prive di valore nominale.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet