IL PRESIDENTE DI UNINDUSTRIA REGGIO EMILIA MAURO SEVERI È INTERVENUTO AL MAXXI DI ROMA PER IL CONVEGNO ARTE E IMPRESA


reggio emilia 22 gennaio 2018 vIl Presidente di Unindustria Reggio Emilia Mauro Severi, ha partecipato come relatore al convegno “Arte e Impresa. Proteggere, Gestire, Valorizzare” che si è svolto nei giorni scorsi presso la Sala Carlo Scarpa del Maxxi di Roma.
Promosso da Minerva 4Art, e con il contributo tra gli altri di Ales e Federculture, l’evento ha rappresentato un approfondimento sul fenomeno delle Corporate Art collection, vale a dire l’investimento in opere d’arte e in beni culturali da parte di imprese private che si sta consolidando anche in Italia, diffondendosi dal settore bancario e assicurativo a ogni tipo di azienda, comprese quelle di piccole e medie dimensioni.
Tra docenti universitari, ospiti istituzionali e professionisti, il Presidente Severi è intervenuto in rappresentanza del Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo di Confindustria, di cui è componente, sottolineando l’esigenza di una gestione dinamica del rapporto pubblico-privato: “Fare impresa è fare cultura – ha dichiarato – L’impresa opera sempre più come agente di cambiamento: stimola processi di innovazione e, con maggiore attenzione di prima, cerca di produrre un impatto positivo anche per la società e per l’ambiente. Quando si pensa alla cultura d’impresa, il pensiero corre immediatamente a quei settori che producono effetti positivi sul made in Italy: moda, design e cibo. Spesso si dimentica che il settore imprenditoriale che maggiormente compete con il resto del mondo è quello ad alto contenuto tecnologico. È indubbio che si debba proteggere la reputazione del Paese a livello mondiale difendendo i nostri monumenti, le nostre meravigliose città e il nostro patrimonio naturale, e -a mio giudizio- una delle chiavi di volta è mantenere quindi in relazione l’archetipo culturale classico con i processi di sviluppo industriale.”

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet