IL PORTO DI RAVENNA PUO’ DIVENTARE UN IMPORTANTE HUB PER IL GNL


RAVENNA 4 SETTEMBRE 2017 Diventare un hub di alto standing nella mappa della distribuzione del gas naturale liquefatto (GNL o LNG se si usa la sigla internazionale).
E’ questo il piano di lavoro messo in campo a Ravenna che davvero può diventare un punto di stoccaggio rilevante nel bacino dell’Adriatico.
Il progetto del grande deposito costiero di Gnl da 20mila metri cubi a Porto Corsini dovrebbe completarsi in autunno e ci vorranno poi due anni e mezzo per dare forma all’investimento da 70 milioni di euro, presentato dal gruppo Pir-Petrolifera (la famiglia Ottolenghi), in partnership con Edison.
L’output sarà altrettanto rilevante: con cinque pensiline di carico che potranno alimentare 60 autobotti al giorno (700mila mc di Gnl l’anno). Edison è socio del progetto e sarà partner o paritetico o di maggioranza, nonché primo cliente del deposito.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet