Parte il Club Imprenditori per l’Innovazione del Distretto Ceramico


FORMIGINE 24 MARZO 2017 Il Club Imprenditori per l’Innovazione del Distretto Ceramico è un nuovo network di imprenditori delle principali imprese della filiera dell’industria ceramica, composto attualmente da 7 grandi imprese del settore produttori di pavimenti e rivestimenti in ceramica, produttori di impianti tecnologici per l’industria ceramica, produttori di colori per l’industria ceramica.

Le prime imprese aderenti (in ordine alfabetico) sono: Casalgrande Padana, Colorobbia Italia, Ferro Coatings Italia, Marazzi Group, Panaria Group, SITI B&T, SACMI Impianti.

Il Club nasce con due principali macro-obiettivi:

1. Think Tank- Incubatore di Idee
La finalità è anticipare e trovare nuove soluzioni per mantenere la leadership internazionale del Ceramics of Italy, mediante l’individuazione e il confronto di nuove idee e pratiche di vari mondi per affrontare i nuovi scenari dell’architettura e delle nuove strategie urbane a livello internazionale, con nuove opportunità per le superfici ceramiche.

2. Laboratorio di progetti pilota per sostenere azioni-interventi che possano rendere il Distretto più attrattivo, innovativo e sostenibile da diverse prospettive.

Le attività del 2017 prevedono 5 Workshops tematici itineranti. Si tratta di incontri di confronto ospitati dalle aziende aderenti, e visite esperienziali presso casi di buone pratiche di innovazione.

I temi di lavoro previsti nel 2017 riguardano ambiti e settori dell’agenda internazionale economica, tecnologica, sociale e culturale, con varie implicazioni per la filiera ceramica: Nuovi scenari urbanistici internazionali (Smart City / Smart Building), pratiche di Manifattura 4.0, Design Thinking per nuovi prodotti, processi, servizi, Open Innovation nella filiera ceramica, Supporto all’innovazione
del territorio, nuovi obiettivi internazionali di Sostenibilità / Economia Circolare, Welfare Aziendale
e Smart Working.

Ogni workshop prevede attività di confronto con altre esperienze ed ospiti esterni al Distretto, seguito da sessioni di approfondimento, comparazione di scenari, opportunità, ostacoli, condizioni e sviluppo di nuove idee e piste di collaborazione per individuare potenziali azioni di beneficio comune per il Distretto.

Il 1° workshop del 2017 si è tenuto presso il gruppo Panaria sul tema Nuovi Scenari Urbanistici/ Smart City.
il 2° presso SITI B&T affronta le implicazioni delle opportunità di Industria 4.0 con vari progetti a confronto.

Le testimonianze esterne durante questi primi workshops provengono dal mondo della ricerca e delle grandi imprese: Politecnico di Milano, Università di Brescia, Università di Modena e Reggio E., managers di IBM Italia, TetraPak, Siemens Italia.

Il Club, in una prima fase sperimentale per il 2017, è aperto ad altri imprenditori interessati alle finalità e ad un approccio di collaborazione e sinergie tra vari settori della filiera dell’industria ceramica.
Intende svolgere un ruolo propositivo di promozione culturale, approfondimenti, aggiornamenti, scambio e stimoli tra imprenditori per nuovi sviluppi del Distretto di comune vantaggio per le imprese e per il territorio.

Le imprese attualmente aderenti al Club rappresentano un fatturato aggregato di circa 1 miliardo 300 milioni, con circa 5000 dipendenti.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet