OK DA ANTITRUST SU OPERAZIONE UNIBON-SENFTER


MODENA 20 FEBRBAIO 2018 L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, con provvedimento n. 26959, ha deliberato di non avviare l’istruttoria di cui all’articolo 16, comma 4, della legge n. 287/90 sulla eventuale concentrazione di mercato dell’operazione di acquisizione del controllo totale di Grandi Salumifici Italiani da parte di Unibon.
Il Provvedimento dell’Agcm ha concluso che “La società target opera nei mercati dei secondi piatti pronti, del prosciutto cotto e delle spalle, della mortadella, del salame, degli affettati, dei würstel, della pancetta, della coppa, della bresaola, dello speck, dei prosciutti crudi e dei precotti (zampone, cotechini e simili). Poiché la Unibon è attualmente presente in tali mercati soltanto attraverso la società target, di cui detiene il controllo congiunto, l’operazione determina la mera sostituzione di un operatore con un altro. Le quote detenute da GSI sui mercati interessati sono comunque superiori al 15% soltanto su due mercati: quello dello speck, nel quale la società è leader con una quota del 24% circa, e quello dei secondi pronti, nel quale la società detiene una quota pari a circa il 22%. In entrambi i mercati operano anche, con quote significative, numerosi e qualificati altri operatori. Pertanto, l’operazione in esame non determina, ai sensi dell’articolo 6, comma 1, della legge n. 287/90, la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante sui mercati interessati, tale da eliminare o ridurre in modo sostanziale e durevole la concorrenza”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet