NELLA SEMESTRALE LA LANDI RENZO RIDUCE LE PERDITE


REGGIO EMILIA 15 NOVEMVRE 2017 Landi Renzo al 30 settembre riporta una perdita di 11,3 milioni di euro contro quella di 17,8 mln realizzata nello stesso periodo dell’anno precedente. Il fatturato consolidato dei primi nove mesi del 2017, informa una nota, e’ pari a 149,51 milioni in aumento di 17,774 mln (+13,5% a/a). Tale incremento deriva in gran parte dal buon andamento delle vendite realizzate nel settore Automotive, e in particolare sul canale Oem (+39%), nonche’ su quello After Market (+4,7%). L’Ebitda adjusted al 30 settembre 2017 ha toccato quota 9,82 mln (pari al 6,6% dei ricavi), in crescita rispetto ai primi nove mesi dello scorso anno (2,6 mln), grazie a un aumento dei volumi di vendita del settore Automotive, nonche’ grazie ai benefici delle azioni avviate per migliorare l’efficienza nella gestione, con una serie di iniziative volte alla riduzione dei costi sia fissi che variabili. Migliora l’Ebit, che nel periodo e’ negativo per 6,38 mln (-12,99 milioni al 30 settembre 16), dopo aver contabilizzato ammortamenti e riduzioni di valore per 11,5 milioni e minusvalenze nette per la cessione di attrezzature del Centro Tecnico per 1.919 migliaia e a cui si aggiungono i costi straordinari per 2.771 migliaia. La posizione finanziaria netta e’ negativa per 65.040 migliaia di euro, sostanzialmente in linea con la pfn negativa al 30 giugno 2017 pari a 61.681 migliaia (negativa per 87.065 migliaia di euro al 30 settembre 2016). Il flusso di cassa netto da attivita’ operative a fine settembre e’ positivo per 4.165 migliaia. Per quanto riguarda la prevedibile evoluzione della gestione, tenuto conto dei risultati dei primi nove mesi del 2017, dell’andamento del mercato di riferimento e degli ordini in portafoglio, oltre che delle azioni intraprese a seguito dell’approvazione del Piano Strategico 2018-2022, la societa’ conferma quanto gia’ comunicato in sede di approvazione della relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2016, con previsione di una crescita del business e un recupero di marginalita’ in termini di Ebitda adjusted, che proseguira’ anche nell’ultimo trimestre del 2017. “Il gruppo continua nella focalizzazione sui segmenti automotive e gas distribution, con un recupero della marginalita’ ancora piu’ importante nel terzo trimestre di quest’anno. Landi Renzo si conferma un player globale del settore con un’incidenza del fatturato proveniente dai mercati internazionali sempre piu’ significativa”, ha commentato Stefano Landi, presidente di Landi Renzo . “Prosegue il lavoro del team Landi Renzo per il recupero di competitivita’ del gruppo, che ha portato ad un miglioramento dei principali indicatori finanziari anche nel terzo trimestre. Dopo aver posto le basi per il rilancio del gruppo nel primo semestre dell’anno, abbiamo avviato le prime attivita’ volte ad una maggiore focalizzazione sulle attivita’ core di Landi Renzo , come testimoniano l’accordo per la vendita del polo Sound e del ramo d’azienda riferito ad alcune attrezzature del centro tecnico”, spiega Cristiano Musi, a.d. di Landi Renzo. “Puntiamo anche su una maggiore valorizzazione della capacita’ di innovazione del Gruppo, che passa necessariamente anche per un miglioramento dell’efficienza gestionale”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet