NEL PRIMO TRIMESTRE PEGGIORANO I CONTI DELLA TREVI


CESENA 16 MAGGIO 2017 -Trevi  Finanziaria ha chiuso il primo trimestre con una perdita netta di 18,6 mln euro, in peggioramento rispetto ai -8,4 mln registrati nello stesso periodo del 2016. L’Ebitda, spiega una nota, e’ di 11,8 mln (35,7 mln in 2016), i ricavi sono di 237 mln (246,6 mln in 2016), l’Ebit di -7,6 mln (18,6 mln in 2016). La posizione finanziaria netta e’ di 543,8 mln (440,7 mln al 31 dicembre 2016). L’amministratore delegato Stefano Trevisani ha cosi’ commentato: “i risultati del primo trimestre 2017, continuano a confermare la solidita’ del settore Fondazioni che registra una buona crescita in Medio Oriente mentre persistono invece le difficolta’ derivanti dal settore Oil&Gas. In particolare Drillmec, ha ricevuto, senza preavviso alcuno, un avviso di annullamento del contratto per la fornitura di tre impianti di perforazione in Bolivia dal cliente, Yacimientos Petroliferos Fiscales Bolivianos (“YPFB”) . La Societa’ ha adottato tutte le misure necessarie per proteggere i propri diritti e interessi nell’ambito del contratto e sta, allo stesso tempo, lavorando sul portafoglio ordini per rafforzare il backlog esistente e ridurre l’impatto sul 2017″.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet