NAPKIN PORTA LA PENNA NELLO SPAZIO CON LA PUNTA ETHERGRAF


RAVENNA 18 GENNAIO 20178 Il 2017 per la Napkin di Ravenna è stato un anno davvero speciale.
Non solo perché l’azienda fondata da Andrea Bettancini, Mario Tarroni e Davide Fabi ha girato la boa dei primi 10 anni di vita ma anche perché uno dei prodotti firmati Napkin è volato nello spazio con la missione Vita, quella con l’astronauta italiano Paolo Nespoli.
Il prodotto è una penna che letteralmente “scrive nello spazio” quindi in assenza di gravità.
Una stilografica futuribile creata con Pininfarina e con il centro ricerche e forniture per l’aerospaziale Altec.
La nuova penna che sarà presentata alla fiera Paperword a Francoforte a fine mese è senza inchiostro, come immaginava Leonardo da Vinci, ma scrive con una punta in Ethergraf, un materiale innovativo che lascia un segno come la grafite ma eterno.
Con queste premesse per Napkin arrivare velocemente a 5 milioni di fatturato è un risultato più che possibile

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet