Modenese in finale premio Ue innovatrici


modena 27 gennaio 2017 Una giovane italiana tra le 12 finaliste dell’Eu Prize for Women Innovators 2017. È Mary Franzese, co-fondatrice di Neuronguard, startup nata a Modena che sta sviluppando un collare refrigerante che riduce i danni al cervello in caso di ictus o di grave trauma cerebrale. “A distanza di 6 anni – commenta Franzese sul suo profilo Facebook – io, giovane 30enne imprenditrice di Neuronguard riporto in finale il nome di una realtà italiana. Attendo la proclamazione della vincitrice nella mia categoria, ma intanto vi confido che io ed Enrico Giuliani siamo estremamente orgogliosi di questo risultato. #vivalitalia e viva le donne italiane che si mettono in gioco e hanno il coraggio di farsi avanti”.
“Facciamo i complimenti a Mary, e insieme a lei anche a Enrico e alla loro creatura- osserva Erio Luigi Munari, presidente di Democenter centro per l’innovazione e il trasferimento tecnologico dell’università di Modena e Reggio Emilia -: abbiamo avuto il privilegio di seguire i primi passi di Neuronguard”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet