Mitsubishi Chemical compra CPC a Modena


MODENA 18 OTTOBRE 2017 La giapponese Mitsubishi Chemical, attiva nel campo dei componenti chimici, materiali plastici e rivestimenti, fibre sintetiche, tessili e in carbonio, entra nel capitale della modenese Cpc, nata negli Anni 50 come modelleria e attiva nella prototipazione e lavorazione meccanica di materiali in fibra di carbonio per il settore automobilistico, industriale e aeronautico. Il gruppo nipponico ha acquisito il 44% dal proprietario e ad, Franco Iorio che, con il 56%, resta primo azionista e alla guida dell’azienda.
In base all’intesa siglata lo scorso 4 ottobre, allo scadere del quinto anno, Iorio potrà cedere a Mitsubishi Chemical la propria quota. I giapponesi, ha spiegato l’ad della società, “hanno fatto un’analisi approfondita su quali aziende in Europa sviluppassero il miglior concetto tecnologico” in particolare per quanto riguarda la fibra di carbonio: “Saremo la loro antenna tecnologica in Europa”.
Nel 2016, Cpc, che conta su 218 dipendenti, ha registrato un fatturato di 50 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet