MEGA INVESTIMENTO GSK A SAN POLO DI TORRILE


parma 15 ott 2018 La multinazionale farmaceutica GlaxoSmithKline (Gsk) ha investito 30 milioni di euro nello stabilimento di San Polo di Torirle (Parma).
Il nuovo impianto di 1.500 metri quadrati è una scommessa sull’innovazione.
E’stato costruito nel tempo record di poco più di un anno.
Da poche settimane guida il polo produttivo GSk di Parma una parmigiana: Maria Chiara Amadei.
La multinazionale inglese ha scelto l’Italia per la produzione per tutto il mondo di un nuovo farmaco anti-Hiv, il fostemsavir di ViiV Healthcare, (farmaceutica specializzata nella terapia dell’Aids a maggioranza GlaxoSmithKline, in partecipazione con Pfizer Inc. e Shionogi Limited) destinato ai pazienti che non riescono ad avere benefici con la terapia antiretrovirale oggi disponibile. E che vengono considerati “orfani“ di trattamenti efficaci.
Fostemsavir appartiene infatti a una nuova classe di antiretrovirali che agisce inibendo l’attachement, cioè l’attacco del virus alla cellula, impedendo quindi l’entrata dell’Hiv nel linfocita, la successiva replicazione e infezione. Il medicinale è in fase avanzata di sperimentazione.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet