MAGGIOLI (CONFINDUSTRIA ROMAGNA) Lavorare per una integrazione tra gli aeroporti di Rimini e Bologna


RIMINI 15 GIUGNO 2017 Lavorare per una integrazione tra gli aeroporti di Rimini e Bologna: è quello che auspica, nella sua relazione in occasione dell’assemblea di Confindustria Romagna, il presidente dell’associazione degli industriali romagnoli, Paolo Maggioli.
    “Sul tema aeroporti – spiega – sconcerta che siano ripartite le sirene propagandistiche su quello di Forlì: la convinzione è che l’aeroporto di Bologna e quello di Rimini siano sufficienti e che si debba lavorare per la loro integrazione”.
    Proprio sul fronte del ‘Fellini’, sottolinea il presidente di Confindustria Romagna, “rimane piena la fiducia nell’operato di AiRiminum. I segnali incoraggianti – osserva – non mancano e vengono dal bilancio in positivo. In una fase come questa però – aggiunge – in un’ottica di sistema e del fare squadra sarebbe bene evitare scontri e polemiche” come quelle sorte negli ultimi giorni con esponenti della politica regionale.
    A giudizio di Maggioli, ancora, lo scalo riminese “ha tutte le potenzialità per crescere ma occorre ragionare in un’idea di Area Vasta comprendendo l’attività dell’aeroporto in media di turismo a 360 gradi e di co-marketing”.
    Quanto al traffico aereo, conclude Maggioli, “l’auspicio è che, nonostante l’interruzione dei collegamenti con la Germania, rimanga fra le scelte strategiche quella di puntare con decisione alla crescita dei flussi verso il Nord Europa”‘.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet