L’EVOLUZIONE DEL MERCATO DELLA MODA: AL CENTERGROSS, DISTRETTO TESSILE DI BOLOGNA, UNA GIORNATA DI INCONTRI FORMATIVI PER I GIORNALISTI E APERTI AL PUBBLICO


BOLOGNA 31 OTTOBRE 2017 _Made in Italy, moda, internazionalizzazione sotto i riflettori: come reagirà il settore alle evoluzioni del mercato globale? Quali sono i modelli di business vincenti? Un doppio appuntamento formativo e informativo – organizzato dall’Ordine Giornalisti e dalla Fondazione Giornalisti dell’Emilia-Romagna in collaborazione con OMNIA Relations – venerdì 10 novembre nella sala congressi del Centergross di Bologna, darà voce ai protagonisti: grandi personalità del mondo imprenditoriale tessile, del giornalismo e delle istituzioni offriranno chiavi di lettura per interpretare il presente e immaginare insieme il futuro.

Centergross, il più grande distretto tessile europeo, diventa il fulcro di una narrazione che abbraccia tutti i fattori di successo: la riconosciuta abilità manifatturiera, il capitale creativo, il modello economico delle imprese di famiglia, i fenomeni che rendono unico il panorama della moda italiana.

In programma due seminari:
• MARKET MONITOR | Scenari internazionali per il mercato della moda italiana” dalle 11.00 alle 13.00
• BUSINESS DEVELOPMENT | Aziende che fanno scuola: il Centergross in 6 casi di studio” dalle 15.00 alle 17.00

I corsi, che prevedono 2 crediti formativi ciascuno, sono aperti al pubblico. Iscrizioni per i giornalisti attraverso la piattaforma SIGef (http://sigef-odg.lansystems.it).

Il primo corso punta ad evidenziare le strategie più promettenti per promuovere il settore, in una triplice prospettiva: espansione commerciale, valorizzazione dell’unicità italiana e penetrazione nei mercati.

Alberto Scaccioni, Ceo EMI – Ente Moda Italia, partirà dalle piccole medie imprese del Paese e dalla loro promozione, anche attraverso le più importanti manifestazioni internazionali, soffermandosi su nuovi trend come il ritorno al wholesale a scapito del retail.

Stefania Gamberini, Responsabile Politiche per il mercato e Internazionalizzazione CNA Emilia-Romagna, esplorerà, attraverso progetti e best practices, “la fabbrica del bello”, ovvero come il sistema moda italiano sia impegnato a giocare da protagonista la partita sui mercati internazionali. Infine, Ruben Sacerdoti, Responsabile Servizio Sportello Regionale per l’Internazionalizzazione delle imprese, racconterà la sfida delle politiche industriali di oggi nella Fashion Valley dell’Emilia Romagna: promuovere l’essenza della creatività traducendola in innovazione concreta e sviluppo dei territori.

Il secondo corso, introdotto da Enrico Sangiorgi, Prorettore per la Didattica dell’Università degli Studi di Bologna, è una brillante presentazione di case history, a partire da alcune delle aziende più affermate di Centergross: Kontatto, Berna, Scout, Rinascimento, Souvenir Clubbing, Imperial, i cui titolari racconteranno la propria storia.

Con loro Mariachiara Colucci, Professoressa Associata di Economia e Gestione delle Imprese, Dipartimento di Scienze Aziendali, che sta coordinando un nuovo progetto: una collana editoriale che punta a indagare il ruolo di creatività e innovazione. L’analisi dei sei casi di studio suggerisce come adattarsi dinamicamente ai cambiamenti del settore senza perdere la capacità di imprimere sul mercato la propria impronta unica e riconoscibile.

Durante la pausa pranzo fra i due seminari, i partecipanti sono invitati a una visita guidata all’interno di Centergross, 1milione di mq con 400.000 mq di aree espositive di oltre 500 aziende diverse.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet