LAMINAM HA INAUGURATO LO STABILIMENTO IN RUSSIA


FIORANO 30 MARZO 2017 Dopo Borgotaro sull’Appennino Parmense secondo taglio del nastro su un nuovo impiano produttivo per la Laminam di Franco Stefani (System).
Nel Parco industriale Vorsino (Mosca) lo specialista nella produzione di lastre ceramiche di grande formato e minimo spessore per l’architettura e l’arredo, ha aperto il nuovo stabilimento produttivo interamente dedicato alla produzione di superfici in grès porcellanato nel formato 1000x3000mm, con spessore 3 e 5mm. Adotta le medesime tecnologie innovative Made in Italy dello stabilimento principale di Fiorano Modenese.
Laminam diventa così il primo e unico produttore di lastre ceramiche in Russia e compie un importante passo nell’ottica dell’internazionalizzazione e dell’incremento della produzione..
“Con un investimento iniziale in tecnologie di 25 milioni di euro, che arriverà a 40 milioni e un potenziale produttivo annuo di 1.000.000m2 di lastre ceramiche, Laminam ha creato in Russia un nuovo sito produttivo ceramico efficiente e altamente automatizzato, che incrementa in maniera significativa la capacità produttiva delle nostre superfici 1000x3000mm e soddisferà la crescente domanda del mercato locale e internazionale”.
Espressione dell’eccellenza e dell’innovazione dell’industria italiana nel mondo, la nuova fabbrica si estende su una superfice di 14.000 m2 e riproduce tutte le caratteristiche del “modello Laminam”, usufruendo degli impianti tecnologici e dei macchinari realizzati dal Gruppo System, di cui l’azienda italiana fa parte. Un processo produttivo all’avanguardia basato su un esclusivo sistema di compattazione di argille e feldspati estremamente selezionati, raffinati sistemi di decorazione, forni ibridi gas-elettricità a basso consumo e sistemi di taglio a secco che riducono il consumo di acqua e i costi di depurazione.
L’inaugurazione avviene un anno dopo l’accordo che ha reso l’azienda proprietaria della quota di maggioranza della società “LaminamRus”. Attraverso LaminamRus e il nuovo sito industriale, Laminam si avvantaggia di una posizione strategica che abbatte le barriere logistiche e garantisce un maggiore livello di servizio verso il mercato russo e delle altre Repubbliche ex URSS.
Parallelamente all’inaugurazione, la presenza di Laminam, fino al 31 marzo al Batimat di Mosca, il Salone Internazionale delle Costruzioni e degli Interni, è un’altra dimostrazione del potenziale del mercato russo: una vetrina dove esporre dal vivo le grandi superfici di grès porcellanato in un’ampia panoramica di collezioni scoprendone le molteplici applicazioni.
Un duplice appuntamento nell’arco di pochi giorni che mette in luce la determinazione, l’intuito e la passione di Laminam nella diffusione delle proprie superfici ceramiche intraprendendo strade mai percorse prima, mantenendo inalterata l’alta qualità progettuale e la logica di sostenibilità che contraddistinguono il marchio italiano.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet