CON KONTINUA LA CASALGRANDE PADANA PUNTA A CRESCERE ANCORA


CASALGRANDE 9 OTTOBRE 2017 Kontinua, linea di piastrelle in ceramica per grandi superfici presentata in anteprima a Cersaie, è il risultato di un maxi investimento da parte di Casalgrande Padana, gruppo da 295 milioni di ricavi nel 2016 (+5,1%) per una produzione complessiva di 30 milioni di metri quadrati di ceramica. La società con sede nel distretto di Sassuolo ha infatti realizzato un impianto specifico per produrre formati più ampi rispetto alle dimensioni 90×180 e 75×150 centimetri con cui operava fino al 2016. I nuovi formati standard arrivano fino a 120×240 e 120×260 centimetri, per uno spessore di 6,5 millimetri.
“L’impegno è stato notevole, si parla di circa 30 milioni di euro”,ha spiegato a Pambianco Design il sales manager Mauro Manfredini, esponente della famiglia che controlla Casalgrande Padana. “Ma ne è valsa la pena, perché abbiamo ottenuto un materiale molto sottile e che si permette di gestire le dimensioni con ampia libertà. Si tratta di una nuova tecnologia che, ragionando all’emiliana, potremmo definire simile a una ‘sfoglia’, tagliabile nel formato desiderato. Il nome Kontinua è stato scelto perché ha molti significati, dal look più omogeneo alla superficie non più interrotta da fughe”.
La presentazione a Cersaie è stata una vera e propria anteprima, perché la produzione su scala industriale avverrà a partire da novembre. 
L’azienda osserva una stabilizzazione del mercato italiano, dopo anni di forte crisi, e un incremento dell’export verso nord Europa e Stati Uniti. In forte aumento, su fatturati comunque meno importanti, i mercati dell’Asia e dell’Africa.
Le stime a fine anno di Casalgrande Padana sono di incremento nell’ordine del 5% rispetto all’esercizio 2016. L’azienda cresce con regolarità e senza fretta. “Ci autofinanziamo i programmi e non abbiamo necessità di valutare eventuali aperture di capitale o quotazioni in Borsa”, conclude Manfredini.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet