ITALO “ALL’AMERICANA” CRESCERA’ IN TUTTA EUROPA- GRANDI GUADAGNI PER GLI AZIONISTI EMILIANI


bologna 9 febbraio 2018 Il futuro di Italo dopo l’ingresso dei potenti investitori americani? In previsione delle future liberalizzazioni europee, previste a partire dal 2020 ( si parla molto di apertura del mercato in Francia e Spagna), NTV (Italo) può rappresentare un modello esportabile.
Di recente presidente Luca Cordero di Montezemolo diceva: «Non abbiamo capitali infiniti, ma siamo pronti a crescere anche in Europa appena la direttiva Ue sul IV pacchetto ferroviario verrà recepita anche da altri Paesi. Siamo un modello da esportazione».
Ora i capitali ci sono.
E ci sono anche grandi guadagni per chi ha creduto e investito in Italia.
A Bologna sorride Isabella Seragnoli (il suo gruppo è Coesia ma in NTV è con MAIS ) che ha azzeccato l’ennesimo investimento; aveva puntato alto (ha il 5,72% di NTV) e incassa112 milioni di euro.
Luca Cordero di Montezemolo incassa 250 milioni (ha il 12,7% di NTV).
Poi ci sono altri imprenditori emiliani tra i soci “minori” e anche per loro arrivano (pro quota) i quasi 2 miliardi del fondo GPI.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet