IREN: STRETTA FINALE SU ACAM LA SPEZIA, POSSIBILE OFFERTA IN AZIONI


REGGIO EMILIA 13 APRILE 2017 Iren e’ pronta a formulare un’offerta, probabilmente in azioni, per rilevare Acam La Spezia, la multiutiliy controllata dall’omonimo comune ligure che ha chiuso il 2015 con ricavi consolidati per 124 milioni e un mol di 36,5 milioni. Il termine per la presentazione delle offerte nel bando di gara indetto dalle amministrazioni e’ il prossimo 22 aprile e l’ad di Iren, Massimiliano Bianco, in un colloquio con Radiocor a margine di un evento a Torino, conferma il forte “interesse” per il dossier, sottolineando che l’ipotesi di lavoro – come peraltro previsto dalle amministrazioni che controllano Acam La Spezia – e’ quella di “una piena integrazione” nel gruppo Iren o dell’eventuale acquirente. Secondo indiscrezioni, l’offerta di Iren potrebbe essere in azioni. Una tecnicalita’ che Bianco preferisce non commentare sottolineando tuttavia due concetti: “Iren ha un aumento di capitale dedicato ad eventuali aggregazioni (massimo 40 milioni di euro, approvato dall’assemblea dei soci dell’anno scorso, ndr) e apprezzeremmo il fatto che la base azionaria si arricchisse con nuovi soggetti”. Acam, dopo la recente vendita del ramo gas, si occupa prevalentemente di filiera ambientale e del ramo idrico. Una recente analisi effettuata da Pwc nel contesto del bando di gara indetto dai Comuni azionisti ha stimato in 58 milioni il valore della societa’. Per Iren, dopo che e’ salita al 60% di Atena Vercelli – e con il dossier Amiu Genova in stand-by – si trattarebbe della seconda operazione rilevante in termini di M&A sui territori di riferimento.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet