IREN nel primo trimestre crescita in doppia cifra


REGGIO EMILIA 12 MAGGIO 2017 E’ proseguito nel primo trimestre 2017 il trend positivo di Iren, con l’incremento a doppia cifra di tutti i principali indicatori operativi: i ricavi riportano una crescita del 18% dovuta a diversi elementi tra cui il rilevante aumento delle vendite di energia elettrica a clienti finali (+70%) e della produzione della stessa commodity (+9%), il Mol registra una crescita di circa l’11% e l’utile fa segnare +38%. A tali positive performance economiche si somma una diminuzione del debito netto di 35 milioni di euro in linea col trend decrescente, a perimetro costante, registrato negli ultimi 24 mesi. «Iren continua a crescere e ne sono conferma gli eccellenti risultati con cui si è aperto l’anno», dichiara Paolo Peveraro, presidente del Gruppo. «Efficienza nei processi ed efficacia e velocità delle decisioni hanno consentito di cogliere alcune opportunità offerte dallo scenario. Performance che, unite agli investimenti delineati nel Piano al 2021, consentono a Iren di continuare a guardare a opportunità di crescita e a generare rilevanti ricadute in termini socio-economici sui territori in cui opera».
«La crescita a doppia cifra di tutti gli indicatori economici – commenta Massimiliano Bianco, amministratore delegato del Gruppo – è ancora più significativa se letta congiuntamente alle ottime performance con cui si sono chiusi il 2015 e il 2016. Ciò dimostra sia la bontà delle scelte strategiche operate sia la capacità e puntualità nell’implementarle. In relazione ai risultati del trimestre, la crescita è stata guidata dal settore energetico, attraverso lo sfruttamento di alcune condizioni di scenario straordinarie e difficilmente ripetibili». Bianco sottolinea anche «il decremento di circa 35 milioni di euro del debito netto che, a parità di perimetro, sarebbe stato ancora maggiore, circa 63 milioni di euro».

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet