Industria 4.0: Siemens e Nordmeccanica portano la realtà aumentata nel packaging Made in Italy


PIACENZA 23 MAGGIO 2018 Un’apparecchiatura alta 8 metri, lunga 50, capace di realizzare film in poliestere della larghezza di 2 metri e 30 cm, controllata via smartphone: è la nuova macchina per il coatingrealizzata da Nordmeccanica in collaborazione con Siemens, per un valore commerciale di 6 milioni di euro.
Un gioiello tecnologico che non ha paragoni nel settore degli imballaggi flessibili, di cui l’azienda piacentina Nordmeccanica è leader mondiale, con una quota di mercato superiore al 65%: grazie all’integrazione di un sistema di comunicazione mobile appositamente studiato da Siemens, la nuova macchina può essere gestita via smartphone e tablet, permette agli operatori di accedere alle videoistruzioni inquadrando i QR code presenti sulla macchina e consente di intervenire a distanza per le verifiche tecniche e l’assistenza.
“Nordmeccanica opera in una logica 4.0 dall’inizio degli anni 2000, con la completa integrazione delle macchine nei cicli produttivi aziendali e lo scambio dei dati con i sistemi di gestione interni”, spiega Vincenzo Cerciello, direttore tecnico della società: “si è trattato di una scelta obbligata, per fronteggiare i nostri competitor tedeschi, che operano in questa logica da oltre 20 anni. Ma ormai da tempo in questo settore siamo noi i leader tecnologici, anche grazie alle partnership che abbiamo sviluppato con i grandi player internazionali come Siemens”. Nordmeccanica è inoltre leader di mercato in Germania con una quota del 55% ed è il primo fornitore delle multinazionali tedesche dell’imballaggio alimentare, con un volume di vendite verso Berlino di circa 7 milioni di euro annui.
Le macchine Nordmeccanica-Siemens prodotte negli stabilimenti Nordmeccanica di Piacenza rispondono alla crescente domanda di prodotti “tailor-made”, che richiedono una specializzazione particolare ed un rinnovamento continuo: soluzioni utilizzate per esempio nella produzione di rivestimenti di finto legno la pavimentazione di grandi superfici, per l’industria dei mobili e per quella dell’automobile, che con il finto legno ricopre i cruscotti delle auto.
Nordmeccanica opera attraverso cinque stabilimenti, di cui tre in Italia, uno Cina e uno negli Stati Uniti, e 300 dipendenti diretti, con un fatturato di 110 milioni di euro nel 2017 (+10% rispetto al 2016) e investimenti in ricerca e sviluppo nell’ordine del 5% del fatturato annuo.

Nordmeccanica Spa è leader mondiale nella produzione di macchine per gli imballaggi flessibili ecosostenibili con sede a Piacenza. La società ha 300 dipendenti e un fatturato per il 2017 di 110 milioni di euro (+10% rispetto al 2016), con cinque stabilimenti (tre in Italia, uno Cina e uno negli Stati Uniti), due sedi dirette, in India e Argentina, e rappresentanze in 87 paesi del mondo.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet