Industree Communication Hub declina l’advertising del futuro avvalendosi delle tecnologie più innovative


REGGIO EMILIA 26 MAGGIO 2017 Industree Communication Hub, agenzia di comunicazione integrata (www.industree.it), inaugura oggi il suo Digital Advertising Remix, un servizio di advertising tailor-made che costituisce un autentico cambio di paradigma nel mondo del media planning.

O-One, divisione digitale di Industree Communication Hub, ha realizzato operativamente la nuova area di servizio remixando strumenti come programmatic, social, search e display e coniugandoli in un’unica piattaforma. Grazie al programmatic, infatti, si passa da un approccio di massa e indifferenziato di tipo “broadcasting” ad un advertising specificamente diretto al target più interessato e coinvolto. In virtù del set di strumenti messi a punto all’interno della piattaforma programmatic, diviene oggi possibile per le aziende raggiungere con il messaggio più adatto l’utente giusto al momento giusto, con la frequenza desiderata. Una comunicazione più smart, più incisiva, più efficiente, che, plasmandosi su misura del cliente, consente di valorizzare appieno in modalità sartoriale i budget dei clienti.

Industree Communication Hub si avvale della piattaforma dell’israeliana Meme Global Media Group, società di punta nell’innovazione nel settore del digital advertising e che di recente ha investito su queste tecnologie oltre 50 milioni di dollari. L’Amministratore Delegato di Industree Communication Hub Luca Franzoso ha commentato “in questo campo le prospettive e le opportunità aperte davanti a noi sono immense. La nostra agenzia si è dotata dei migliori partner e dei più avanzati strumenti per sfruttarle pienamente: in una parola, si tratta di porsi alla testa del cambiamento. La partnership con Meme Global rappresenta la nostra determinazione a proseguire su questa strada impiegando le migliori risorse disponibili.”

La nuova soluzione di Industree Communication Hub integra creatività e piano media: l’attenzione è posta sull’utente, che diviene il fulcro di una storia narrata intorno ai suoi comportamenti online e offline. Uno storytelling quanto più mirato, diversificato e calato sull’utente rappresenta il modo migliore per coinvolgerlo realmente. Infine, la velocità e il fine-tuning del monitoraggio e della reportistica costituiscono un asset essenziale in un’ottica di intervento efficace nell’ottimizzazione di ogni campagna e del relativo ROI.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet