Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria Bologna chiudono oggi Farete 2016


BOLOGNA 6 SETTEMBRE 2016 come di consueto, spetterà al Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria Bologna chiudere la due giorni delle imprese bolognesi. Oggi, alle ore 16.30, sul palco principale si terrà l’evento “Questione di coraggio”. Dopo i saluti introduttivi del Presidente dei Giovani Imprenditori di Unindustria Bologna, Enrica Gentile, il giornalista di Radio1 Ruggero Po intervisterà Mario Cucinella, fondatore della Mario Cucinella Architects, Sergio Dompé, presidente della Dompé Farmaceutici, Roberto Donadoni, allenatore del Bologna FC 1909, e Massimiliano Magrini, Co-founder e Managing Partner di United Ventures. Le conclusioni saranno del Presidente di Unindustria Bologna, Alberto Vacchi.

Sempre oggi a partire dalle ore 10.00, la Sala Opera ospiterà il Print Buyers’ Forum, organizzato da Comunico Italiano. Il forum, suddiviso in tre sezioni tematiche di 2 ore ciascuna, mette a confronto le esperienze dei principali Print Buyer italiani con gli esperti di tecnologia per trovare una sintesi che possa aiutare il made in Italy nel mondo.

Oggi, alle ore 9.30, sul palco principale spazio alla formazione con Farete Scuola. Sarà il momento di presentazione di tutti i progetti promossi da Unindustria Bologna per il mondo della scuola. Sono più di 2.000 le famiglie coinvolte, nel 2016, nelle diverse iniziative cha partendo dalla 4^ classe elementare arrivano sino al Club dell’alternanza scuola-lavoro degli istituti superiori. La giornata sarà aperta dagli interventi di Sandra Samoggia, consigliere delegato alla formazione e università di Unindustria Bologna, e Giovanni Schiavone, direttore Ufficio Scolastico Regionale – Ambito territoriale di Bologna, sul palco si succederanno le conclusioni delle diverse iniziative e le premiazioni delle attività realizzate dall’Associazione con le scuole: “Premio Like”, “Industriamoci – Il valore della cultura tecnica e d’impresa – Crea il tuo slogan Bologna e Imola”, “Eureka! Funziona!” e “S. e T.”.

Dalle ore 10.00 nella sala 5, invece, si terrà il Seminario sulle reti d’impresa nel comparto biomedicale organizzato da Assobiomedica e RetImpresa, che verrà aperto dai saluti del Presidente di Assobiomedica, Luigi Boggio, del Presidente di Unindustria Bologna, Alberto Vacchi, e dell’Assessore alle Attività Produttive della Regione Emilia-Romagna, Palma Costi.
“Siamo molto orgogliosi di dare il nostro contributo a Farete 2016 – ha dichiarato il Presidente di Assobiomedica, Luigi Boggio – soprattutto perché il settore dei dispositivi medici presenta una serie di caratteristiche favorevoli alla diffusione del contratto di rete d’impresa. Infatti, i contratti di rete permettono soprattutto alle nostre piccole e medie imprese, che rappresentano il 96% del totale, di essere più competitive nel contesto internazionale superando i limiti dimensionali e proponendosi verso l’esterno come realtà uniche, capaci di confrontarsi in particolar modo negli ambiti della ricerca, innovazione e internazionalizzazione”.
La manifestazione, che lo scorso anno ha registrato 14.000 presenze, nelle prime quattro edizioni ha richiamato oltre 45.000 visitatori, coinvolgendo oltre 2.000 aziende espositrici che hanno organizzato più di 9.000 incontri B2B prefissati con le agende elettroniche nel portale. Anche quest’anno Farete sarà la grande vetrina in cui tutte le eccellenze produttive e dei servizi del territorio bolognese, e non solo, potranno presentarsi, incontrarsi e sviluppare opportunità di business. Anche per l’edizione 2016 si conferma il sold out di espositori, con più di 600 aziende iscritte per un totale di oltre 900 stand espositivi. Questi copriranno l’intera superficie espositiva di 20 mila metri quadrati. Sono in programma più di 60 workshop.

Inoltre, come di consueto, l’International Club darà l’occasione alle imprese manifatturiere del territorio di incontrare buyers internazionali: sono 53 gli operatori esteri, provenienti da 20 Paesi (Arabia Saudita, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Filippine, Francia, Germania, Giordania, India, Malesia, Polonia, Qatar, Repubblica Ceca, Singapore, Slovenia, Sud Africa, Svizzera, Tunisia, Turchia, Ucraina, Vietnam), e quasi 600 gli appuntamenti b2b già fissati.

Unindustria Bologna ringrazia tutti gli sponsor che hanno reso possibile la realizzazione dell’edizione 2016 di Farete: il main sponsor Unipol Gruppo; gli sponsor Unisalute, Buonristoro, Toyota Material Handling, Carisbo, Retindustria, Umana, BluVanti, Due Torri; gli sponsor tecnici MtCom, Sofa Soft, Saca, Immagini e Suoni e Società Dolce.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet