GILMAR (FAM GERANI) CAMBIA: Raf Simons chief creative officer


RIMINI 1 SETTEMBRE 2016 È durato poco più di un anno il sodalizio tra Arthur Arbesser, giovane designer di origine austriaca da anni trapiantato in Italia, e il marchio Iceberg, che fa capo al Gruppo Gilmar di Rimini. L’azienda ha infatti comunicato che a settembre la collaborazione giungerà «a naturale conclusione».
La prima e più diretta conseguenza di questa decisione è che la collezione Iceberg donna P-E 17 non verrà presentata a Milano moda donna (in programma dal 21 al 27 settembre) con la consueta sfilata. La posizione di direttore creativo non rimarrà vacante: a sostituire Arbesser, a partire dalla stagione A-I 17-18, sarà il britannico James Long, già alla guida creativa della collezione uomo.
La direzione artistica del brand verrà uniformata sotto una sola visione «rendendo più coerenti le collezioni», un atteggiamento che le aziende di moda stanno portando avanti – vedi Calvin Klein, che ha affidato la posizione di chief creative officer a Raf Simons – proprio per affrontare in modo più coerente un mercato globale e frammentato come quello attuale.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet