IL FONDO FRANCESE ARDIAN RILEVA DEDALUS QUINDI ANCHE LA BOLOGNESE NOEMALIFE


BOLOGNA 12 LUGLIO 2016 Il fondo di private equity francese Ardian Ardian ha annunciato l’acquisizione di circa il 60% di Dedalus Holding, la cui controllata Dedalus spa, leader nazionale nel software clinico sanitario a fine giugno aveva a sua volta annunciato l’acquisizione dell’83% di NoemaLife spa, società quotata alla Borsa Italiana attiva nel mercato dell’informatica clinica ospedaliera, e il successivo lancio di un’opa obbligatoria sul resto delle azioni quotate per arrivare al delisting.
In particolare, il fondo Ardian LBO Fund VI acquisirà il 14% della società da HC Leo sa (Hutton Collins Partners e The Three Hills Capital Partners), il 35,59% da Mandarin Capital Partners e il 10,41% da Health Holding Company srl, controllata dal fondatore Giorgio Moretti, presidente e amministratore delegato di Dedalus, che manterrà una quota pari a circa il 40% e le sue cariche attuali, garantendo la continuità gestionale (scarica qui il comunicato stampa di Noemalife).
L’acquisizione della maggioranza di NoemaLife da parte di Dedalus comporterà la promozione di un’opa obbligatoria totalitaria su 1.339.472 azioni ordinarie di NoemaLife a un prezzo fissato a 7,40 euro per azione. Dedalus promuoverà contestualmente anche un’offerta volontaria sui warrant di NoemaLife, riconoscendo un corrispettivo di 0,423 euro per ogni warrant. Venerdì il titolo ha chiuso a Piazza Affari a quota 7,40 euro (lo stesso livello di giovedì scorso), per una capitalizzazione di 61,8 milioni di euro.
A fine giugno Dedalus aveva acquistatato il 100% di Ghenos srl, holding che fa capo a Francesco Serra e che controlla Noemalife al 57,3%. Contestuialmente aveva acquistato il 14,94% del capitale di NoemaLife detenuto da Tamburi Investment Partners e l’11,1% del capitale di NoemaLife detenuto da Maggioli spa.
TIP, anche al fine di agevolare la finanziabilità dell’operazione, reinvestirà, sotto forma di vendor loan con opzione di rimborso in azioni Dedalus, in Dedalus Holding spa per un importo pari ai proventi derivanti dalla cessione delle azioni e dei warrant detenuti in NoemaLife, complessivamente pari a 9.269.552 euro.
Nel corso degli anni, grazie a un mirato piano di acquisizioni, con 40 aziende rilevate, e agli importanti investimenti in ricerca & sviluppo effettuati, Dedalus è diventata una realtà internazionale capace di posizionarsi quale leader nel settore di riferimento. La realtà che nascerà dall’aggregazione di Dedalus con NoemaLife, con un target di fatturato per il 2016 di circa 170 milioni di euro, sarà leader di mercato in Italia con una presenza capillare su tutto il territorio nazionale e uno dei principali player in Europa. Il gruppo risultante sarà peraltro attivo con proprie aziende in Francia, Spagna, Regno Unito, USA, America Latina, Cina, Middle East ed Africa del Nord e del Sud.
L’operazione rappresenta per Ardian il sesto investimento in Italia dei fondi attivi nel segmento Mid Cap. A supportare Ardian nell’operazione sono Giovannelli e Associati (advisor legale), Deloitte (strategico), KPMG (finanziario), CBA Studio Tributario (fiscale). Advisor di Dedauls sono invece DVR Capital e BnpParibas (finanziari) e Eversheds e Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners (legali).

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet